Dramma alle porte della città, Luca è morto sul colpo: amici sotto choc


Incidente mortale lungo le strade della Marca. Poco dopo le 10 di questa mattina, martedì 13 agosto, un giovane centauro è morto a Borso del Grappa (Treviso). Il giovane, di ventisei anni, è rimasto ucciso in un drammatico incidente avvenuto in via Molini, all’altezza della frazione di Micheloni. Si chiamava Luca Bontorin e viveva a Romano d’Ezzelino (Vicenza). Secondo le prime ricostruzioni, il giovane centauro stava procedendo in sella alla sua moto Yamaha in direzione Sud verso Cassola. In senso opposto procedeva un mezzo pesante adibito al trasporto di bibite che una volta raggiunta l’azienda avrebbe svoltato a sinistra per entrare nel parcheggio.

Proprio in questo momento la motocicletta sarebbe finita contro la parte posteriore del camion. Sul posto sono intervenuti i sanitari del Suem, gli agenti della polizia locale di Borso del Grappa che hanno bloccato la strada per eseguire i primi rilievi, carabinieri e vigili del fuoco. Purtroppo il personale del 118 non ha potuto far altro che constatare il decesso del giovane motociclista. Continua dopo la foto



Il dolore sui social per la scomparsa del giovane centauro– Come ricostruito dai quotidiani locali, Luca Bontorin, centuaro che avrebbe compiuto ventisette anni fra qualche giorno, era molto conosciuto a Romano d’Ezzelino e nei paesi vicini. Era un grande appassionato di moto, descritto da chi lo conosceva come un ragazzo sempre allegro. Continua dopo la foto


Profondo il cordoglio del sindaco di Borso del Grappa, Flavio Dall’Agnol: “Appena sono venuto a conoscenza dell’incidente sono subito rientrato dalla montagna dove mi trovavo per qualche giorno di vacanza. È una notizia che mi rattrista molto, conosco bene l’uomo alla guida del camion e sono vicino ai familiari del giovane centauro che ha perso la vita nello schianto”. Continua dopo la foto


 


Tantissimi i messaggi di cordoglio apparsi su Facebook, anche sulla bacheca del giovane piena di foto con la sua Yamaha, dopo la scomparsa del ventiseienne. Non sono buoni gli ultimi numeri sugli incidenti stradali in Italia. Dopo un anno di incoraggiante calo le cifre relative ai primi mesi del 2019 parlano di un +7% di vittime da sinistri stradali. Continuando di questo passo sembra purtroppo allontanarsi l’ambizioso obiettivo del piano UE secondo cui l’Italia sarebbe dovuta scendere nel 2020 a ‘soli’ 2000 morti, visto che le stime proiettano la cifra finale di quest’anno a circa 3.500.

Ti potrebbe anche interessare: Wanda Nara super anche in formato “selvaggia”: corpo esplosivo e curve esagerate