Marito e moglie trovati morti in casa, l’allarme lanciato dai figli


Omicidio-suicidio è l’ipostesi su cui stanno indagando i carabinieri di Pesaro dopo il ritrovamento del cadavere di un uomo, impiccato nel garage, e della salma di una donna ritrovata in casa con diverse ferite sul corpo. Si tratta di una coppia di origini moldave.La tragedia è avvenuta alla periferia di Pesaro, in una casa sulla strada che porta a Santa Veneranda.

Sono state le giovani figlie di Maria e Andrei Cegolea, che si trovano in vacanza in Moldavia, a preoccuparsi non ricevendo risposta alle tante telefonate fatte ai genitori durante la giornata. Nella casa di via Chiaramonti a Santa Veneranda, racconta la stampa locale, dominava ormai il silenzio. I vicini che abitano al piano di sopra erano usciti di casa per una giornata al mare, e solo al loro rientro, in serata, hanno notato la presenza di alcuni parenti della coppia moldava, allertati proprio dalle figlie. Si tratta di cugini dei Cegolea, che pur non avendo le chiavi della loro abitazione sono riusciti a entrare nell’appartamento da una porta sul retro trovata aperta. Continua dopo la foto



E hanno così scoperto la tragedia che si era consumata fra le quattro mura: il corpo di Maria in bagno, e mezzora più tardi, facendo una ricognizione intorno alla casa, quello dell’uomo.La donna, si diceva, con ogni probabilità è stata strangolata ma si attende l’autopsia per la conferma, visto che sulle braccia di Maria, 42 anni, erano presenti molte ecchimosi. Non risultano denunce a carico del marito Andrei, 47 anni, ma a quanto si apprende la donna aveva raccontato ai parenti degli atteggiamenti violenti dell’uomo. Continua dopo la foto


I due erano separati da un anno, riferisce l’Ansa. Secondo le statistiche dell’Istat, negli ultimi 25 anni il numero di omicidi di uomini è diminuito drasticamente, mentre le vittime donne di omicidio sono rimaste complessivamente stabili (da 0,6 a 0,4 per 100.000 femmine). “Per i maschi – scrive l’Istat -, sebbene l’incidenza degli omicidi si mantenga tuttora sempre nettamente maggiore rispetto alle femmine, i progressi sono stati molto visibili”. Continua dopo la foto


 


Poi la statistica conclude: “ Per le donne, che partivano da una situazione molto più favorevole, la diminuzione nel tempo ha invece seguito ritmi molto più lenti, fino ad arrestarsi”. “

Ti potrebbe anche interessare: Il figlio di Renato Zero: chi è Roberto, 46 anni e a lui molto legato