Dramma in autostrada, padre e figlio morti sul colpo: tornavano dal lavoro


Due morti e un ferito grave in un incidente sull’A2 “Autostrada del Mediterraneo” al km 39,600, tra gli svincoli di Eboli e Campagna, in provincia di Salerno, in direzione Sud (Villa San Giovanni). Le vittime, padre e figlio, originari di Gela, in Sicilia, erano due operai che tornavano a casa da un periodo di lavoro. Il conducente ha perso il controllo dell’auto probabilmente per un colpo di sonno.

Per alcune ore sono stati forti i disagi per coloro che sono su quella direttrice: lì dove c’è stato l’incidente si poteva percorrere soltanto la corsia di marcia e quella di sorpasso, mentre era chiusa la corsia di destra. Al momento in corrispondenza del sinistro si transita sulla corsia di marcia e su quella di sorpasso, mentre è chiusa la corsia di marcia lenta. Il personale Anas e le Forze dell’Ordine sono presenti sul posto per la gestione della viabilità e per effettuare i rilievi del caso, al fine di ripristinare la regolare circolazione appena possibile. Continua dopo la foto







Si tratta solo dell’ultimo incidente. Nella notte a Corsico, nel Milanese, una bambina di 8 anni è stata travolta da un motociclista che poi è fuggito senza prestare soccorso. La bimba è attualmente ricoverata al San Raffaele: le sue condizioni sono gravi. L’incidente è avvenuto intorno alle 22 in via Milano, all’incrocio con via Sant’Adele. L’esatta dinamica è al vaglio della polizia locale ma secondo una prima ricostruzione la bimba, dopo essere scesa da un autobus, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali insieme ai genitori quando è stata investita da uno scooter. Continua dopo la foto




L’impatto è stato tremendo. La bimba è stata sbalzata a oltre dieci metri di distanza. La persona alla guida del mezzo si è allontanato velocemente facendo perdere le proprie tracce. Le indagini sono state affidate alla polizia locale di Corsico, intervenuta sul luogo dell’incidente insieme ai carabinieri che ora stanno dando la caccia alla persona che guidava lo scooter. Continua dopo la foto


 


Gli agenti avrebbero individuato il modello del motociclo e stanno passando in rassegna i possibili veicoli appartenenti al responsabile dell’investimento.Le condizioni della bimba sono apparse subito molto gravi, tanto che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto un’ambulanza e un’automedica in codice rosso. La piccola è stata prima accompagnata al San Carlo dove è atterrato un elicottero che l’ha trasportata al San Raffaele. Secondo quanto trapelato avrebbe riportato fratture a un braccio, a una gamba, al bacino e alla testa. La bambina è stata operata e attualmente la sua prognosi è riservata.

Ti potrebbe anche interessare: “Leccacu**o, marionetta!”. Gianni Sperti nella bufera: brucia Uomini e Donne

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it