Cuginetti travolti dal suv, Simone è morto durante il funerale di Alessio


Non ce l’ha fatta. Il piccolo Simone D’Antonio dopo più di due giorni di agonia è morto intorno alle dodici di oggi al Policlinico di Messina. Era stato ricoverata nella notte tra giovedì e venerdì in terapia intensiva pediatrica dove era arrivato in elisoccorso da Vittoria. Le gambe già tranciate dall’impatto col Suv che ha travolto lui ed il cugino Alessio, morto poco dopo, erano state ricucite già all’ospedale del ragusano. A Messina per giorni si sono alternati gli specialisti del Policlinico.

Simone era in coma farmacologico e combatteva con una febbre alta e con un assestamento emodinamico, di circolazione e pressione, dopo l’amputazione che presentava varie complessità. I genitori sotto shock si sono alternati in questi giorni al capezzale de ragazzo: “Ci hanno distrutto una famiglia”, questo il commento di mamma Valentina. Continua dopo la foto



Mentre parlava con i parenti accorsi da Vittoria fino a Messina per assistere i D’Antonio: “Basta tutto il dolore che già stiamo patendo, non vogliamo parlare”, aveva detto una zia del ragazzo. Giorni di lunghe attese appesa alla speranza che il ragazzo potesse superare il momento critico. Speranza ormai finita. Simone D’Antonio era ricoverato nel reparto di terapia intensiva neonatale del policlinico di Messina. Continua dopo la foto


“Al suo arrivo avevamo già giudicato le sue condizioni gravissime. Abbiamo tentato in tutti i modi di salvarlo, ma ogni terapia non è bastata a farlo rimanere in vita. Siamo rammaricati”, afferma Eloise Gitto, direttrice del reparto. Il pregiudicato che era alla guida del Suv è accusato di omicidio stradale, aggravato dall’essersi messo alla guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di cocaina, e omissione di soccorso. Le indagini sono ancora aperte, in attesa della convalida dell’arresto obbligatorio da parte della Polizia. Continua dopo la foto


 


Nella sua auto sono stati rinvenuti una mazza e un manganello telescopico, quindi è stato denunciato anche per porto d’armi atte a offendere. I tre che erano con lui sul Suv sono stati denunciati per favoreggiamento personale e omissioni di soccorso. Udienza di convalida in carcere probabilmente lunedì. Oggi intanto a Vittoria è lutto cittadino.

Ti potrebbe interessare: Travolti dal suv, i funerali organizzati dall’amico di chi ha ucciso i bimbi: “Morti 2 volte”