Il rapper Alessio è morto, i medici si sono arresi. Troppo giovane per morire


Non ce l’ha fatta Alessio Marinato, il rapper 22enne rimasto coinvolto in uno spaventoso incidente stradale nei giorni scorsi insieme ad altri quattro ragazzi. Nel pomeriggio di ieri, 10 luglio, è stata dichiarata la morte celebrale.I medici hanno staccato le macchine che tenevano in vita Alessio Marinato, un giovane rapper che sprizzava gioia di vivere. Gli verranno espiantati organi e tessuti. Il ragazzo di Cinto Caomaggiore, in provincia di Venezia, come detto, l’altra notte è rimasto vittima di uno spaventoso incidente stradale assieme ad altri 4 giovani tutti del paese, tranne una ragazza di Annone Veneto.

Tornavano dalla sagra del paese. Forse un colpo di sonno, l’auto che sbanda e centra un palo, un impatto tremendo. I 4 ragazzi sono stati estratti dalle lamiere dai vigili del fuoco, tutti feriti. E Alessio Marinato non ce l’ha fatta. Figlio di una delle famiglie più note della zona, essendo suo padre uno dei massimi esperti italiani in pianificazione. Continua dopo la foto



Alessio Marinato è stato ricordato dal sindaco di Cinto Caomaggiore, Gianluca Falcomer, che ne ha parlato così: “Alessio è sempre stato estremamente cordiale e gentile, per questo tutti, davvero, gli hanno voluto un gran bene. Nei suoi progetti ha sempre coinvolto tanti ragazzi e poi le associazioni sportive e le organizzazioni del paese, da ultimo la squadra di calcio del paese per girare il videoclip del suo nuovo brano”. Continua dopo la foto


Originario di Cinto Caomaggiore, Marinato era un grande appassionato di musica e di arte, avviato verso una carriera da cantante rap con il nome d’arte Young Wave. Aveva pubblicato alcuni singoli, prima di arrivare a poterli raccogliere in un Ep dal titolo “Venthenny”. Recentemente era uscito il nuovo singolo “Frega Niente”, che in poco tempo è riuscito ad ottenere un importante riscontro in termini di visualizzazioni. Continua dopo la foto


 


Sempre ieri un drammatico incidente si è verificato nella tarda mattinata, in provincia di Palermo, lungo lo scorrimento veloce che giunge Agrigento, la statale 121, fra gli svincoli di Villafrati e Baucina. In seguito allo scontro tra almeno 2 auto e un camion, verificatosi per cause che sono ancora in via di accertamento, un ragazzo di 22 anni è morto e altre 4 persone risultano ferite, una in maniera molto grave. Secondo le prime informazioni disponibili, il nome della vittima sarebbe Valerio Patti, residente a Lercara Friddi. Sul posto è intervenuto immediatamente il personale del 118 ed è stato utilizzato un mezzo di elisoccorso per trasferire uno dei soggetti coinvolti all’ospedale Civico del capoluogo siciliano.

Ti potrebbe anche interessare: Marco Carta, la verità sul suo rapporto col fidanzato. Emergono nuovi dettagli