Un impatto frontale senza scampo: muoiono a 31 e 49 anni


È destinato a salire il bilancio delle vittime sulla strada di questo luglio 2019. L’ultimo, drammatico, incidente è avvenuto nella mattinata di oggi a Poggio Renatico. A perdere la vita due uomini, rimasti coinvolti in un impatto mostruoso: la loro piccola macchina è andata a scontrarsi, in maniera frontale, contro un’autobetoniera. Nulla da fare per conducente e passeggero, due persone che erano conosciute da tutta la comunità locale.

Continuano quindi gli incidenti sul nostro asfalto. E il numero delle morti sale proprio in estate, quando provinciali e statali diventano più frequentate da chi parte per le vacanze, chi va in ferie o chi, semplicemente, staccato da lavoro decide di prendere un po’ di fresco in qualche località vicino casa. Poi basta un attimo di distrazione, un acceleratore premuto troppo a lungo, una stanchezza lancinante, che ecco l’incidente. Sarà compito degli inquirenti, in questo caso, acclarare le dinamiche del sinistro, che si è presentato veramente spaventoso ai soccorritori. Continua a leggere dopo la foto.



Quando sono arrivati sul posto, infatti, i medici del 118 non hanno avuto dubbi sulle condizioni dei due passeggeri della macchina. La morte è infatti arrivata sul colpo. Stando a quanto dichiarato dal nucleo dei carabinieri di Poggio Renatico, l’incidente è avvenuto alle 11.30 di questa mattina, precisamente a Via Cantone, nella rotonda che porta alla Base Aerea Nato di Poggio. Le due vittime, di cui sono note solo le iniziali A.C. e F.C., avevano 31 e 49 anni e viaggiavano su una piccola Fiat Punto. Hanno perso il controllo del veicolo e, nella corsia opposta, si sono andati a scontrare contro un’autobetoniera. Continua a leggere dopo la foto.


Anche una terza vettura è rimasta coinvolta nell’incidente: è una Renault, condotta da una donna di 51 anni che non dovrebbe avere problemi. Sia lei che il conducente della betoniera, infatti, sono rimasti illesi. Ma l’impatto è stato troppo violento per poter concedere speranze alla piccola vettura. Ora si dovranno accertare alcune dinamiche: la velocità di entrambe le vetture, la condizione dei conducenti e tutte le eventualità del caso. Il traffico, che è stato bloccato, è tornato normale già nel primo pomeriggio. Continua a leggere dopo la foto.


La commozione e lo sconforto della famiglia sono stati accolti dall’abbraccio di tutta la comunità di Poggio Renatico, piccolo comune di 10 mila abitanti in provincia di Ferrara. Che piange altre due vittime innocenti. Chiedendo la certezza della dinamica e spronando, ancora una volta, all’attenzione alla guida.

Schianto mortale, muore a 21 anni: l’auto si è disintegrata