Ricordate il Tweet di Emanuele Filiberto sui “Partigiani parassiti”? Gli ha risposto Alessandro Gassman che ha letteralmente sbroccato! Leggete cosa gli ha scritto e dite che non ci avete pensato pure voi…


 

Proprio nel giorno della Festa dei lavoratori Emanuele Filiberto di Savoia si è pronunciato, in modo,piuttosto colorito, riguardo ai partigiani, definendoli parassiti. Subito si è scatenato il web che lo ha letteralmente coperto di improperi. Tra i tanti messaggi indirizzati al rampollo di Casa Savoia, c’è anche quello dell’Attore Alessandro Gassman che affida a Twitter un cinguettio al vetriolo indirizzato a Emanuele Filiberto.

(Continua a leggere dopo la foto)



“Vigliacco per tradizione di famiglia”. Con queste durissime parole Alessandro Gassmann attacca Emanuele Filiberto di Savoia, la definizione “partigiani parassiti” non gli è piaciuta.  Ad onore del vero va anche detto che Emanuele Filiberto ha cancellato subito il posto, affermando di essere stato vittima di un attacco hacker: “Qualcuno è entrato nel mio account e ha mandato articolo su partigiani volendo cavalcare la diatriba sulla mia visita a Noto! Mi dispiace!”. 

(Continua a leggere dopo la foto)


Ma Gassmann forse non gli ha creduto, ma comunque non perdona: “Emanuele Filiberto scrive partigiani parassiti poi cancella il tweet… Lancia il sasso e nasconde la mano, come il nonno per le leggi razziali”.

(Continua a leggere dopo la foto)


Oltretutto, nonostante le buone intenzioni del principe, il suo Tweet è stato letto da milioni di utenti, indignando proprio tutti e in particolare le Associazioni partigiane che erano state prese di mira. Dopo la “caterva” di insulti che si è beccato, è nuovamente intervenuto, ricordando il ruolo della nonna “a fianco dei partigiani”. Poi ha esortato i detrattori a studiare meglio la storia. Il consiglio di “studiare” però è servito soltanto a far esplodere ulteriori commenti e ripassi storici, come quello del collettivo Wu Ming che ha inviato a Emanuele Filiberto alcune foto dei re Savoia a braccetto con gerarchi nazisti e le leggi razziali di Mussolini, che furono controfirmate proprio da Vittorio Emanuele III.

 

Beccato! Bionda, bella e fisico da urlo. “Ecco chi è l’amante di Emanuele Filiberto”. Esplode la bomba-gossip sul “principe”. E, stando alle voci, la moglie se la sta passando davvero male…