La ragazza lo cancella da Facebook. Lui, disperato, si scatta una foto, poi il folle gesto. Una storia atroce, di adolescenza 2.0 che ha commosso il mondo


 

Si è affacciato sul punto più alto del santuario della Madonna del Castello di Carpenedolo, in provincia di Brescia, il paese nel quale viveva. Ha estratto il cellulare dalla tasca e ha scattato una foto del panorama. Ma quel gesto, all’apparenza banale e comune a tutti i visitatori che passano di lì, era in realtà il primo passo verso la tragedia, un messaggio d’addio prima di togliersi la vita.

(Continua a leggere dopo la foto)



Così ha infatti deciso di farla finita un 15enne di origini albanesi. Un gesto terribile che, come racconta la Gazzetta di Mantova, per ore gli inquirenti hanno pensato fosse frutto di un drammatico incidente, credendo che il giovane potesse aver perso l’equilibrio sulla balaustra e fosse precipitato.


 

La verità dietro il suicidio, invece, potrebbe essere molto più agghiacciante. Secondo le successive ricostruzioni, infatti, il ragazzo avrebbe deciso di lanciarsi nel vuoto perché cancellato su Facebook da una coetanea. Non è chiaro se i due fossero stati fidanzati o soltanto amici, ma a scatenare il folle gesto sarebbe stata la decisione di lei di interrompere i rapporti virtuali sul social network.


 

Prima di morire, il 15enne aveva pubblicato proprio su Facebook l’ultima immagine scattata, quella dalla cima del santuario della Madonna del Castello. L’ha postata due volte, aggiungendo sotto due date: quella della nascita e quella del giorno in cui aveva deciso di uccidersi. Un dramma che ha scosso l’intera comunità e che ancora adesso sta facendo discutere gli utenti di tutta Italia.

 

“Ecco perché si è sparato”. Il suicidio dello chef super stellato, spunta la voce choc. Un fattaccio che lo aveva messo nei guai