Morto sul colpo: grave un bambino di 5 anni. Ancora sangue sulle strade


Terribile incidete a Trezzano, comune a sud ovest di Milano. All’altezza della rotonda di via Metastasio, lungo la nuova Vigevanese, due auto si sono scontrate. Nell’impatto ha perso la vita un uomo di 69 anni : nonostante la folle corsa in ospedale i medici non hanno potuto far altro che registrare il decesso. Il conducete dell’altra vettura, invece, 53anni, è rimasto gravemente ferito. Ha riportato traumi al volto e agli arti anche il bambino di 5 anni che viaggiava a bordo di una delle vetture coinvolte: è ora ricoverato all’ospedale De Marchi. Non è in pericolo di vita.

Tutto è avvenuto poco dopo le 11: ancora in corso la ricostruzione dell’accaduto da parte della polizia di Trezzano che ha bloccato la statale nel tratto ricompreso la maxi rotonda deviando il traffico nei controviali. Il lavoro di indagine degli agenti dovrà individuare quale delle due vetture coinvolte, una Jaguar e un’Audi non ha rispettato la segnaletica e le indicazioni semaforica originando il tragico scontro. Continua dopo la foto








Trezzano come Portogruaro dove, nella serata di ieri sabato un incidente è costato la vita a un uomo. Lo schianto fra una Toyota Yaris e una Ford Fiesta sulla Postumia questa sera poco prima delle 19. L’incidente nella frazione di Pradipozzo è avvenuto ad un incrocio: la Yaris, a quanto si apprende e riporta il Gazzettino nella sua edizione on line, non avrebbe rispettato una precedenza. Continua dopo la foto





La vittima è un ex imprenditore della zona, molto conosciuto: Gino Arreghini, 75 anni. Ferito l’amico e coetaneo Armando B. Ferito, in modo non grave, ma sotto choc, anche il conducente della Fiesta, un giovane della zona. Lo schianto fra via Fornace e via Mezza Torre d’Alvea. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Portogruaro per estrarre i passeggeri dal mezzo, due ambulanze ed una pattuglia dei Carabinieri per effettuare i rilievi e ricostruire l’esatta dinamica di quanto avvenuto. Continua dopo la foto


 


Il traffico nella zona è stato deviato per consentire la rimozione delle vetture. L’Italia si conferma maglia nera in Europa per numero di incidente nonostante nellaUe per il secondo anno consecutivo il numero delle vittime in seguito a incidenti stradali e’ diminuito del 2 % circa.

Ti potrebbe anche interessare: Barbara D’Urso, 61 anni, svela la dieta e i suoi segreti di bellezza

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it