La droga killer è arrivata in Italia, è allarme. Di cosa si tratta


Droga killer, primo sequestro in Italia. Si tratta di simil fentanyl, una droga che solo negli USA ha provocato quasi duecentomila decessi per overdose in tre anni. Lo stupefacente è stato intercettato tramite accertamenti sul web grazie a un’operazione di intelligence che ha visto come protagonisti i militari della sezione operativa dei Nas. Solo venti grammi, dai quali però sarebbero state ricavate ventimila dosi. Economica, alla portata di tutti e letale: è un tipo di sostanza non ancora presente nella tabella di quelle proibite.

“La chiamano impropriamente “eroina sintetica” per il tipo di effetto psicotropo simile, ma dal punto di vista della tossicità è molto peggio – sottolinea il generale Adelmo Lusi, comandante del Nas – con 25 milligrammi di eroina ci si sballa, con 25 milligrammi di simil-fentanyl, come quello appena sequestrato, si muore”. Continua dopo la foto



Le indagini sono partite da ricoveri per overdose in vari ospedali laziali, in cui arrivavano ragazzi che non rispondevano al trattamento disintossicante per l’eroina. ll fentanyl è una droga circa 100 volte più potente della morfina: 100 microgrammi di Fentanyl equivalgono approssimativamente a 30 mg di morfina e 125 mg di petidina(meperidina) in attività analgesica, con una rapida insorgenza e breve durata d’azione. Si tratta di un agonista forte del recettore μ per gli oppioidi. Continua dopo la foto


Storicamente è stato utilizzato per trattare il dolore cronico ed è comunemente usato prima di interventi chirurgici o manovre “invasive” come anestetico, in associazione con una benzodiazepina. Ha una LD50 di 3,1 mg/kg nei ratti e una LD50 di 0,03 mg/kg nelle scimmie. Il fentanyl risulta essere una delle droghe più acquistate sul mercato clandestino delle droghe nel dark web. Continua dopo la foto


 


La droga viene acquistata prevalentemente dall’Asia, e soprattutto dalla Cina dove si situa il maggior numero di fornitori di oppiodi sintetici, e recapitata per posta in una normale busta da lettere. Le autorità stimano che nel 2015 l’assunzione di fentanyl e altre simili droghe abbia causato 9.580 morti negli Stati Uniti, un aumento del 73% rispetto al 2014. Si stima inoltre che il numero di morti per overdose negli Stati Uniti sia in aumento, con un numero di morti che si aggira intorno ai 59.000 nel 2016

Ti potrebbe anche interessare: Gianluca Vialli e il cancro. L’ex calciatore parla della malattia: “Ce la sto mettendo tutta”