“Aiuto! Sono sotto le macerie…” Assurda tragedia sul lavoro. Un crollo mostruoso, sono rimasti sepolti sotto tonnellate di detriti. Sotto choc! Ecco me è andata a finire…


 

Brutta Frana alle cave di marmo di Carrara. In un drammatico incidente sono rimasti travolti dai massi tre operai. Si è staccato un costone del bacino di Colonnata. Al momento un operaio è stato tratto in salvo, mentre gli altri due sono ancora dispersi. L’incidente è avvenuto nel bacino Gioia gestito dalla Fratelli Antonioli, una delle cave più grandi della zona.

(Continua a leggere dopo la foto)



Un crollo mostruoso, duemila tonnellate di roccia che sono venuti giù e hanno provocato un boato sentito nei centri abitati vicino alla cava. La stima delle duemila tonnellate è quella fatta dai soccorritori dopo i primi rilievi. In quel preciso luogo si trovavano gli uomini che sono rimasti coinvolti. Il dramma è accaduto nel primo pomeriggio e i cavatori sono caduti trascinati dai massi. Avrebbero fatto un volo di 30 metri cadendo insieme a detriti di centinaia di tonnellate e a una macchina tagliatrice. Un altro operaio, che si stava arrampicando proprio in quel momento, è rimasto sospeso nel vuoto ed è stato recuperato dai soccorritori ed è stato portato in salvo e trasportato con un elicottero Pegaso al Nuovo ospedale apuane (Noa). 

Dopo il crollo altri cavatori hanno avuto dei malori, tra questi un uomo che è stato portato sotto shock al pronto soccorso delle cave di Colonnata.  Un altro cavatore per lo shock è stato colto da malore e trasportato al pronto soccorso delle cave di Colonnata. Sul luogo dell’incidente sono accorsi immediatamente i vigili del fuoco di Massa e il 118, nella cava anche il sindaco di Carrara Angelo Zubbani e il prefetto Giovanna Menghini.

Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil hanno proclamato per domani uno sciopero generale a Massa Carrara e provincia. L’incidente di oggi ripropone il drammatico tema della sicurezza nelle cave. Nel 2015 sono morti 3 cavatori e ora altri due. 



 

Non è stato solo un incidente, Ilaria era entrata nei nostri cuori per quella morte assurda sui binari e per quella raccolta di poesie di Montale trovate vicino al suo corpo. Ma ecco cosa hanno scoperto gli inquirenti a casa sua