Terremoto, l’Etna fa paura. Nuovo sisma: la situazione


L’Etna non la smette di brontolare. Un evento sismico di magnitudo ML 4.1, è stato registrato alle ore 00.50 dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Catania. L’evento – con epicentro localizzato tra i comuni di Linguaglossa, Sant’Alfio e Milo – è stato avvertito dalla popolazione. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose. Lo fa sapere la Protezione civile. ll Dipartimento continua a seguire l’evolversi della situazione in stretto raccordo con i centri di competenza (Ingv e Unifi) e con la Regione Siciliana.

Da giorni l’area del Catanese è interessata da uno sciame sismico iniziato in seguito al risveglio del vulcano. Una situazione che va avanti dallo scoro 24 dicembre quando una frattura eruttiva si era aperta alla base del cratere di sud est.  (Continua dopo la foto)



I sensori dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia di Catania avevno registrato uno sciame sismico di 130 scosse – tra Milo, Linguaglossa, Ragalna e Zafferana Etnea – la più forte delle quali ha superato magnitudo 4. L’Etna sorge sulla costa orientale della Sicilia, entro il territorio della provincia di Catania ed è attraversato dal 15º meridiano est, che da esso prende il nome. Occupa una superficie di 1265 km², con un diametro di oltre 40 chilometri e un perimetro di base di circa 135 km. (Continua dopo la foto)


Il vulcano è classificato tra quelli definiti a scudo a cui è affiancato uno stratovulcano; la sua altezza varia nel tempo a causa delle sue eruzioni che ne determinano l’innalzamento o l’abbassamento. Nel 1900 la sua altezza raggiungeva i 3.274 m. s.l.m. e nel 1950 i 3.326 m. Nel 1978 era stata raggiunta la quota di 3.345 m e nel 1981 quella di 3.350 m. Dalla metà degli anni ’80 l’altezza è progressivamente diminuita: 3.340 m nel 1986, 3.329 m nel 1999. (Continua dopo la foto)


 


Le più recenti misure, effettuate a luglio 2018 da due squadre indipendenti con GPS ad altissima risoluzione, hanno rivelato che l’altezza attuale dell’Etna è di 3.326 m. L’Etna ha una struttura piuttosto complessa a causa della formazione, nel tempo, di numerosi edifici vulcanici che tuttavia in molti casi sono in seguito collassati e sono stati sostituiti, affiancati o coperti interamente da nuovi centri eruttivi.

Ti potrebbe anche interessare: Robert De Niro, l’outing sul figlio: “È gay come mio padre”