Schianto sulla statale. Massimiliano, 29 anni, muore tra le mani dei medici


Incidente mortale a Spoleto, muore un 29enne, con l’auto contro un albero Un ragazzo di 29 anni, Massimo Gelsomini, ha perso la vita in un incidente stradale. E’ accaduto a Spoleto, in via dei Filosofi poco prima delle 4 di sabato 5 gennaio. Il 29enne era alla guida di un’auto che dopo aver sbandato a più riprese è finita contro un albero. Grave anche un 30enne che viaggiava con lui, residente a Vallo di Nera, e che è stato trasferito all’ospedale di Terni. Un impatto devastante. Sul posto, oltre al personale del 118, anche i carabinieri. L’amico è ricoverato nel reparto di Rianimazione in prognosi riservata.

Più incidenti stradali nel 2018, ma risultano in calo le vittime. Con 453.473 pattuglie di vigilanza, la Polizia Stradale ha accertato 1.878.255 infrazioni al codice della strada. Ritirate 42.662 patenti di guida e 50.905 carte di circolazione, 2.291.527 i punti complessivamente decurtati. Sono alcuni dei dati del bilancio nel 2018 dell’attività della Polizia Stradale, diffusi in un comunicato. (Continua dopo la foto)




L’andamento del fenomeno infortunistico ha fatto registrare rispetto al 2017, afferma il comunicato, un lieve aumento nel numero complessivo degli incidenti (71.880, +1,2%) ed un calo di quello delle persone ferite (47.104, -0,6%), dall’altro ha espresso un’inversione di tendenza relativamente all’incidentalità con conseguenze mortali, con un deciso decremento dei sinistri del 4,2% (1.439, meno 63) e una più modesta diminuzione delle vittime dell’1,2% (tra i 1.618 deceduti – 20 in meno del 2017 – sono comprese le 43 vittime del crollo del ponte Morandi a Genova). (Continua dopo la foto)




L’utilizzo del Tutor, articolato su 39 siti, ha consentito di accertare, dal 27 luglio 2017 al 30 novembre 2018, 45.389 violazioni dei limiti di velocità. Inoltre nel 2018 è proseguita la campagna straordinaria di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti di veicoli, con l’impiego congiunto della Polizia Stradale e dei medici e personale sanitario della Polizia di Stato, per l’accertamento sui conducenti di veicoli dell’assunzione di alcool e di sostanze stupefacenti. (Continua dopo la foto)


 


Complessivamente sono stati attivati 832 posti di controllo, con l’impiego di 4.869 operatori della Polizia Stradale e 1.278 tra medici e personale sanitario della Polizia di Stato. I conducenti controllati sono stati 34.362, il 6,5% dei quali (pari a 2.229) è risultato positivo all’alcol con un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l. Dall’inizio dell’anno al 9 dicembre scorso, nelle notti dei fine settimana (dalle ore 00,00 alle 06,00 di sabato e domenica), Polizia Stradale ed Arma dei Carabinieri hanno impiegato nei posti di controllo 158.111 pattuglie, rilevando 2.696 incidenti (59 in meno rispetto al 2017) che hanno cagionato 109 vittime (9 in meno dello scorso anno). I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 207.862 (-10,6%).

Ti potrebbe interessare: Pandoro e panettone avanzati? Le ricette per riciclare i dolci di Natale