Morto per strada, il gatto veglia tutta la notte il corpo di Aldo


Si chiamava Aid Abdellah, aveva 56 anni ed era di origine francesi. Per tutti era Aldo il pittore. Senza fissa dimora, è stato trovato agonizzante con una profonda ferita alla testa intorno alle 7,30. A lanciare l’allarme una giovane impiegata che, dopo averlo visto per terra e sanguinante nel posto dove dormiva di solito, ha chiamato il 118. Le indagini sono condotte dai carabinieri, delle telecamere hanno ripreso l’accaduto e in queste ore si potrebbe già sapere chi ha commesso l’omicidio.

A vegliare il suo corpo il gatto Helios. Un legame fortissimo tra uomo e animale che ha spinto il felino a vegliare per ore il corpo senza vita del 56enne. Aldo infatti lo portava sempre con sé al guinzaglio e con lui aveva girato il mondo prima di fermarsi nel capoluogo siciliano attratto dal clima mite. Il gatto, che probabilmente ha assistito al decesso del 56enne, ha atteso fino a quando non sono arrivate le forze dell’ordine che infine lo hanno affidato ad una donna. (Continua dopo la foto)







“Un uomo perbene – racconta Sabrina Ciulla, responsabile dell’associazione Anirbas – una persona tranquilla, sempre con il sorriso, non ha mai avuto una discussione con qualcuno. Non chiedeva soldi a nessuno. Mi dispiace perché vengono colpite sempre le persone che non se lo meritano. Noi tutte le domeniche gli davamo i pasti. A piazzale Ungheria i casi sono tanti e anche casi delicati come il ragazzo autistico che staziona lì”. (Continua dopo la foto)




Da poco è stato aperto un centro diurno per i senzatetto, in previsione l’apertura di altri due e tre dormitori, ma solitamente la gente la mattina mendica, non hanno molte alternative. “Anche per questo molti si chiudono nell’alcool – spiega Ciulla – la vita di strada è molto brutta”. “Io credo che siamo in un’era razzista – afferma la fondatrice dell’onlus -si sono incattiviti gli animi. I ragazzini che vedono la televisione, video su internet, si sentono forti e usano la violenza con persone che non si possono dare aiuto”. (Continua dopo la foto)


 


E ancora: “Io spingo i giovani a fare volontariato, solo in questo modo possiamo avere gli uomini di domani migliori rispetto a quelli che ci sono oggi. Solo toccando con mano la realtà possono capire cos’è la vita”.

Ti potrebbe anche interessare: Asia Argento, irruzione al concerto di Salmo con proposta indecente

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it