Entro dicembre 2018 la carta d’identità sarà solo elettronica: quanto costa e come richiederla


Entro fine la fine di questo mese, dicembre 2018, la carta d’identità sarà solo elettronica. Significa che i nuovi documenti di riconoscimento saranno rilasciati soltanto in formato elettronico, mentre quelli cartacei saranno limitati ai casi urgenti indicati dal ministero dell’Interno, come motivi di salute, viaggio, concorsi, consultazione elettorale. In ogni caso, le carte di identità già emesse restano comunque valide fino alla loro naturale scadenza, dunque la nuova potrà essere richiesta solo a partire dal 180esimo giorno precedente tale scadenza.

Entro il 2018 sarà attivata in tutti i Comuni d’Italia e nella sezione apposita sul sito del ministero dell’Interno si può già verificare il grado di copertura del progetto sul territorio nazionale. Nel caso in cui la propria Regione risulti coperta dal servizio di emissione basterà fare una verifica del proprio Comune di residenza o dimora e, in caso di esito positivo, prenotare un appuntamento per presentare la richiesta di rilascio del documento. (Continua dopo la foto)




La carta d’identità elettronica è grande come una carta di credito ed è caratterizzata da un supporto in policarbonato personalizzato mediante la tecnica del laser engraving con la foto e i dati del cittadino e corredato da elementi di sicurezza, un microprocessore a radio frequenza; una componente elettronica di protezione dei dati anagrafici, della foto e delle impronte del titolare da contraffazione. È dotata di uno strumento predisposto per consentire l’autenticazione in rete da parte del cittadino, finalizzata alla fruizione dei servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni, un fattore abilitante ai fini dell’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale e uno per la fruizione di ulteriori servizi a valore aggiunto, in Italia e in Europa. (Continua dopo la foto)



Il Ministero dell’Interno ha stabilito il costo di produzione e spedizione della carta in 16,79 euro, a cui vanno aggiunti i diritti di segreteria di 5,42 euro per un importo complessivo pari a 22,21 euro. La Carta di identità elettronica può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza o presso il Comune di dimora in qualsiasi momento e la sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza. Nello specifico: 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni e 10 anni per i maggiorenni. (Continua dopo la foto)


 


Come richiederla: basterà recarsi in Comune muniti di fototessera in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria per velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti). Dal momento della richiesta, il cittadino riceverà la carta d’identità all’indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi. Anche una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta stessa.

“Finalmente”. Carta d’identità elettronica, cambia tutto