Allerta maltempo, ancora una vittima: donna colpita da un fulmine. Dove è successo


Continua l’allerta maltempo in Italia. Da Nord a Sud, con piogge incessanti, tutta la Penisola è interessata. Proprio le forti precipitazioni sono la causa della frana che ha colpito il Bellunese, bloccando la strada regionale 203 che collega Cencenighe con Agordo. Fra i comuni isolati, anche quelli di Rocca Pietore, Colle Santa Lucia e Selva di Cadore. Nell’area operano 200 vigili del fuoco da tutta la Regione. “Siamo in ginocchio”, ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia. Inoltre, con una lettera inviata oggi al Capo del dipartimento della Protezione civile, Zaia ha chiesto formalmente l’attivazione di “un apposito numero solidale per l’invio di sms da telefonia mobile e per le telefonate dalla rete fissa”.

Smottamenti anche a Ischia: a Casamicciola un grosso muro perimetrale di un albergo di via Principessa Margherita è franato. Pietre e terreno sono arrivati fino alla centrale piazza Marina. A Panza, sempre sull’isola di Ischia, un uomo è stato soccorso perché era finito con il suo furgone in un’area allagata dalla pioggia. Stesso intervento per un’altra persona bloccata dall’acqua in un sottopasso a Miliscola, zona Flegrea. Questi sono solo alcuni dei molti interventi dei vigili del fuoco del comando Provinciale di Napoli nelle ultime ore. (Continua a leggere dopo la foto)



La notizia peggiore, però, arriva in serata dalla Sardegna, un fulmine ha colpito e ucciso una donna di 60 anni. La tragedia si è consumata nel pomeriggio in località Nasca a Carloforte, nel Sud ovest della Sardegna. La vittima è una turista tedesca di sessantuno anni. La signora, residente a Berlino, da quanto si apprende trascorreva abitualmente le sue vacanze in Italia, nell’isola di San Pietro. Questo pomeriggio si trovava in compagnia del marito di sessantaquattro anni, del figlio trentenne e di alcuni amici. (Continua a leggere dopo la foto)


Secondo quanto emerso finora, il gruppo era uscito nel pomeriggio per fare trekking lungo un percorso naturalistico quando ancora la zona non era stata colpita dal maltempo. Poi però sarebbero stati sorpresi da un temporale e così avrebbero deciso di tornare alla loro auto. Del tutto inutili i soccorsi: colpita dal fulmine, la vittima è stata scaraventata per decine di metri. La tragedia è avvenuta poco prima che la donna potesse entrare in macchina. Il gruppo ha sentito un tuono e ha visto che la sessantunenne è stata colpita dal fulmine e scaraventata a terra per diverse decine di metri. Intanto, nel resto di Italia è appunto emergenza maltempo. Lo scolmatore Adige-Garda dalla mezzanotte di martedì scorso e fino a giovedì ha scaricato nel più grande lago italiano 350 metri cubi al secondo di acqua dell’Adige, salvando Verona dall’esondazione, come ha fatto sapere la “Comunità del Garda”. La galleria-scolmatore di Torbole (Trento), era stata utilizzata l’ultima volta 18 anni fa. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Situazione critica anche in Sicilia. La Protezione Civile ha diffuso un bollettino di allerta meteo rossa che fino a domani sera riguarda tutta l’area nord-occidentale della Sicilia, sia per rischio idrico sia per rischio idrogeologico. Allerta gialla per la restante parte dell’Isola. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha ordinato la chiusura delle scuole per domani, sabato 3 novembre. Strade allagate a Sciacca e Ribera, in provincia di Agrigento, dove il torrente Cansalamone è esondato. Disagi anche nel Palermitano tra Prizzi, Corleone e Palazzo Adriano. Allagamenti si registrano poi a Palermo città, in diversi quartieri. Due operai agricoli scomparsi in un’azienda a Castronovo di Sicilia (Palermo), dove imperversa il maltempo, sono stati ritrovati sani e salvi. Sorpresi dall’esondazione di un torrente, si erano rifugiati in un capanno.

Leggi anche: 

Massimo Troisi, l’ultimo saluto sul set de ‘Il Postino’: la rivelazione. Da brividi