Maestro arrestato in classe: molestie su una bambina di 8 anni


Accusa pesantissima per un maestro elementare, accusata da una bambina di 8 anni di palpeggiamenti e attenzioni morbose. Lui, il maestro, è un uomo di 40 anni della Valsabbia, nel bresciano, arrestato in flagranza di reato e attualmente in carcere con l’accusa di abusi sessuali sulla sua alunna.L’arresto è scattato a scuola durante le lezioni e l’uomo, che si proclama innocente, ieri è comparso davanti al gip per l’interrogatorio di convalida. Il giudice scioglierà la riserva nelle prossime ore. I magistrati della Procura di Brescia contestano all’insegnante, arrestato appunto in flagranza di reato e ora in carcere, continui palpeggiamenti e attenzioni troppe morbose.

Accuse da cui l’uomo si è difeso anche se agli atti il racconto della bambina non lascerebbe dubbi. Il caso del maestro è in mano al sostituto procuratore Maria Cristina Bonomo che ha firmato l’ordine di custodia. Purtroppo non è la prima volta che casi del genere si verificano. (Continua dopo la foto)









Nei mesi scorsi aveva destato sensazione un caso di sbusi sulle bambine in un asilo. I carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma avevano notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un maestro di Inglese 25enne di una scuola materna, ritenuto responsabile di aver compiuto atti sessuali con le sue piccole alunne. L’ordinanza era stata emessa dal gip presso il Tribunale di Roma, Clementina Forleo, su richiesta dei sostituti procuratori Francesca Passaniti ed Eleonora Fini, coordinate dal procuratore aggiunto Maria Monteleone della Procura della Repubblica di Roma. (Continua dopo la foto)






Il provvedimento restrittivo si basava sulle risultanze investigative acquisite dai carabinieri del Nucleo Investigativo, a seguito delle denunce presentate da parte di alcuni genitori, preoccupati di quanto raccontavano le bimbe al rientro da scuola. All’esito delle attività investigative svolte è emerso che il docente, all’interno della classe, induceva le minori, di età compresa tra i 3 e i 5 anni, a subire ripetuti atti di molestie sessuali. (Continua dopo la foto)



 


I carabinieri di via in Selci hanno portato l’arrestato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Quanto al caso di Brescia, la speranza è che piena luce venga fatta sul maestro, che eventuali responsabilità siano accertate e che, se un reato esiste, venga emanata la giusta pena.

Ti potrebbe anche interessare:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it