Assurda tragedia. Si spara alla gola dopo aver ucciso suo figlio, il folle gesto di una mamma sciocca l’Italia: ecco cos’è successo e perché l’ha fatto


 

Ha sparato al figlio con un fucila da caccia poi ha rivolto l’arma verso di sé. Si fa largo l’ipotesi dell’omicidio-suicidio per il caso di Recanati: una donna, Laura Paoletti, ha dapprima sparato al volto del piccolo Giosuè, poi ha messo l’arma sotto il mento prima di far partire l’ultimo colpo. A scoprire i corpi intorno alle 14, è stato il padre della donna al rientro a casa: lei e il bambino abitavano con lui temporaneamente, in attesa di trasferirsi in una casa in campagna in via di ristrutturazione. Nel passato di Laura una relazione complessa con il padre del bimbo, un geometra trentanovenne del luogo, non sfociata in una vera e propria convivenza, ma in compenso approdata ad una burrascosa rottura, con denunce reciproche e, da parte di lei, per stalking nei confronti dell’ex compagno.

(Continua a leggere dopo la foto)








Tra i motivi di tensione, la custodia del bambino e i tempi e modalità di visita del padre. Con l’aiuto di alcuni legali si era giunti ad un accordo in base al quale l’uomo poteva trascorrere con il figlioletto i pomeriggi di mercoledì e venerdì. Gli investigatori hanno sentito il padre del bimbo ma ha un alibi solido. La donna, Laura Paoletti, laureata in economia, era titolare di un’attività di cartotecnica. Il padre del piccolo Giosuè, Lorenzo Lucaroni, ancora non sa che il figlio è morto, dopo essere stato raggiunto al volto da un colpo di fucile sparato dalla madre Laura Paoletti, che poi ha puntato l’arma contro di sè. Lo hanno riferito alcune fonti investigative al termine dell’ultimo sopralluogo nell’appartamento dove è avvenuta la tragedia a Sambucheto di Recanati. L’uomo, un geometra di 39 anni, viene ancora sentito dai carabinieri per ricostruire tutti i particolari della vicenda.

 

Caso Loris, “Ecco chi è l’amante di Veronica e come sono andate le cose”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it