“È ancora in giro!”. Choc in Italia, auto sulla folla: ci sono feriti e un morto. L’uomo è in fuga


Cosa possa accadere alla mente umana alle volte è davvero inspiegabile. Sarebbe potuta essere una vera e propria tragedia quella consumatasi in Sicilia nella tarda serata di ieri. Un’auto pirata si è abbattuta sulla folla a Palagonia in provincia di Catania. Da ieri sera è caccia a un uomo di 52 anni che, nella serata di venerdì 31 agosto, a bordo della sua Fiat Punto, ha travolto un’intera famiglia in una strada senza sbocco: secondo i carabinieri l’incidente sarebbe stato provocato volontariamente a causa di un contrasto che l’uomo al volante aveva con i propri vicini di casa. Tra questi Maria Napoli, la donna di 87 anni rimasta senza vita. Il bilancio dell’incidente è pesantissimo: oltre alla donna morta altre sette persone sono rimaste ferite, due delle quali in maniera grave.  Salvo un bambino di 9 mesi. Le vittime erano sedute ai tavoli in una strada chiusa quando l’uomo per vecchi contrasti di vicinato, è salito sulla vettura e volontariamente le ha più volte travolte ed è fuggito. (Continua a leggere dopo la foto)







Il ricercato è Gaetano Fagone, 52 anni, ricoverato in passato per problemi psichici. Ha usato l’auto del padre, che abita di fronte al luogo dell’incidente. Attualmente è  in corso una battuta dei carabinieri anche con elicotteri per cercarlo.  Secondo quanto riportato da La Repubblica edizione di Palermo sarebbero in campo anche i cacciatori di Sicilia, il corpo specializzato per la ricerca dei latitanti. (Continua a leggere dopo la foto)






Al centro della drammatica aggressione che ha portato Gaetano Fagone a compiere questa assurda follia ci sarebbero pessimi rapporti tra l’uomo, che in passato era stato denunciato, e gli altri vicini di casa. L’episodio si è verificato tra via degli Orti e via Savona dove gli abitanti del paese sono soliti mettersi per strada la sera, fuori dalle rispettive abitazioni. Tra i feriti nessuno sarebbe in pericolo di vita: una donna di 60 anni ha la rotula rotta ed è in ospedale al Cannizzaro di Catania. A Caltagirone sono ricoverati per delle fratture e contusioni i genitori di due bambini che sono in osservazione, a scopo precauzionale, al reparto di pediatria. (Continua a leggere dopo la foto)




 

“È stato certamente un gesto volontario: ha travolto le famiglie dei vicini con l’auto e poi ha fatto marcia indietro cercando di colpire le persone. Lo stiamo cercando e lo assicureremo alla giustizia”. Così il procuratore di Caltagirone, Giuseppe Verzera, sull’aggressione di Palagonia. “Quando avrò chiara la dinamica dell’accaduto – aggiunge il magistrato – valuterò cosa contestare e non escludo il reato di tentativo di strage, perché poteva esserla…”.

Leggi anche:

L’uomo è stato denunciato per violenza privata. Dove è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it