“Già noto alle forze dell’ordine”. Orco colpisce ancora, turista stuprata a Rimini: arrestato. La ricostruzione


Gli ultimi giorni d’agosto sembrano un girone infernale, un susseguirsi di tragiche notizie e di violenze sessuali. A fare da apripista a una sequenza di ‘stupri’ è stato il caso di Jesolo con una quindicenne violentata da un senegalese stupratore. A Rimini, invece, due allievi poliziotti avrebbero abusato di una turista tedesca. Mentre è notizia di pochi minuti fa dell’arresto di un cingalese che, sempre lungo la riviera romagnola, avrebbe abusato di una turista danese. La giovane ragazza di 26 anni è stata violentata domenica mattina, a Rimini, da un 37enne già noto alle forze dell’ordine per reati simili. Si tratta di un venditore ambulante di rose originario del Bangladesh, che in passato era stato denunciato in tre occasioni per violenza sessuale: due volte contro maggiorenni e una su una minorenne. Il gip ha già convalidato il fermo, avvenuto nella notte tra domenica e lunedì. (Continua a leggere dopo la foto)






Come ricostruito dagli inquirenti grazie alla testimonianza della vittima alle 5.30 di domenica scorsa l’uomo ha notato la turista danese camminare da sola, su viale Regina Margherita, in direzione del proprio albergo. Dopo averle fatto qualche complimento, mentre era in sella ad una bicicletta, l’orco si è avvicinato alla giovane aggredendola, prima di fuggire alle urla della ragazza. La turista, sotto choc, si è poi rifugiata in un bar dove ha chiesto aiuto: sul posto è arrivata subito una pattuglia di carabinieri di Rimini. (Continua a leggere dopo la foto)






Le forze dell’ordine hanno avviato le ricerche, acquisendo dalla vittima la prima descrizione dell’aggressore e raccogliendo le testimonianze di un cliente del bar che aveva assistito a parte della violenza. Importante anche la testimonianza del barista che aveva soccorso la giovane il quale ha confermato di aver visto più volte il bengalese aggirarsi in zona infastidendo anche gli avventori del proprio locale. Ma non è finita qui perché un altro stupratore è stato arrestato a Milano sempre poche ore fa. (Continua a leggere dopo la foto)




 

Una ragazza minorenne è stata costretta a subire un rapporto sessuale da parte di un uomo di 40 anni dello Sri Lanka. Lo stupratore è stato fermato dalla polizia a Milano. La ragazzina era scappata da una comunità a cui era affidata. Successivamente ha incontrato un gruppo di cittadini cingalesi con cui ha comperato delle pizze e delle birre. Con uno di questi è poi andata sui Navigli dove ha subito la violenza. “Non sapevo fosse minorenne, ci siamo scambiati solo piccole effusioni e lei era consenziente”, si è difeso l’uomo. La violenza è stata confermata dai medici della clinica Mangiagalli, dove la minore è stata trasportata.

Leggi anche:

“Stupro?! Ecco la verità”. Parlano gli allievi poliziotti accusati di violenza sulla turista tedesca a Rimini. La ricostruzione

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it