Tragedia in autostrada: lo scontro, poi le fiamme: morti e feriti 


 

Incidente mortale sull’A1 Milano-Napoli nel tratto compreso tra Orvieto e Fabro in direzione Firenze: un’auto e un tir si sono scontrati e due occupanti dell’autovettura hanno perso la vita. Un’altra persona ferita è stata trasferita in ambulanza in ospedale. Il mezzo pesante si sarebbe ribaltato prendendo fuoco e occupando parte della carreggiata opposta. Il rogo che è scaturito non ha lasciato scampo ai due occupanti del veicolo che si è scontrato con il camion. Sul posto, al km 430, sono intervenute le pattuglie della polizia stradale, dei vigili del fuoco e i soccorsi sanitari e meccanici, oltre al personale della Direzione quinto Tronco di Fiano Romano. Autostrade per l’Italia informa che il tratto della autostrada Milano – Napoli in direzione Firenze tra Orvieto e Fabro è stato chiuso. Il camion è ribalto occupa parte della carreggiata sud dove il traffico scorre solo in emergenza e al momento si registra un chilometro di coda. (Continua a leggere dopo la foto)







Al momento non è ancora chiara la dinamica dell’incidente. Stando ad una prima ipotesi si sarebbe trattato di un tamponamento. Il camion occupa anche parte della carreggiata sud dove il traffico scorre solo sulla corsia di emergenza. Lunghe code si sono formate sia in direzione nord che sud. Autostrade ha comunicato che sono in corso le operazioni e la distribuzione dell’acqua agli utenti in coda. Sul luogo dell’incidente sono presenti il personale di Autostrade per l’Italia, polizia stradale, vigili del fuoco e il 118.​ (Continua a leggere dopo la foto)






Agli utenti diretti verso Firenze, oltre a consigliare l’uscita di Orvieto ed il rientro a Fabro dopo aver percorso la viabilità ordinaria. Per le lunghe percorrenze si consiglia di uscire a Orte da dove ci si può immettere sulla E45 in direzione Perugia, quindi seguire il raccordo Bettolle – Siena con rientro in A1 all’altezza di Valdichiana. Sono in corso le operazioni per l’installazione di uno scambio di carreggiata e la distribuzione dell’acqua agli utenti in coda. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Sul luogo dell’incidente sono presenti il personale di Autostrade per l’Italia, la polizia stradale, i vigili del fuoco, i soccorsi meccanici e sanitari. Le cause degli incidenti stradali sono le più disparate, ma se guardiamo alle statistiche degli incidenti stradali occorsi nel 2017, quella più frequente è “semplicemente” la distrazione. Non bisogna comunque nemmeno trascurare il mancato rispetto delle norme basilari (come lo stop o il semaforo rosso), la velocità, l’uso dello smartphone alla guida, l’abuso di alcol e stupefacenti.

Incidente domestico choc: bimba di 2 anni resta paralizzata mentre gioca

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it