“Arma in lutto!”. Tragedia in bici, il maresciallo sbanda e perde la vita. La terribile dinamica. Comunità in lutto


In un agosto che si tinge di rosso sangue sulle strade italiane ci sono anche gli incidenti causati per una distrazione o tragica fatalità. Andare in bicicletta dovrebbe essere uno dei momenti di relax della giornata: c’è chi decide di regalarsi delle lunghe pedalate per poter mantenersi in forma o scaricare lo stress della giornata. Come Luca Di Lazzaro, 45 anni, che amava andare in bici e godersi la natura. Maresciallo e vicecomandante della stazione dei carabinieri di Remanzacco (Friuli), non ha avuto scampo al dramma consumatosi ieri pomeriggio: stava pedalando in direzione Firmano quando una brusca frenata ha dato il via al dramma. La violenza dell’urto lo ha privato del casco e sbalzato di sella, facendolo precipitare rovinosamente sull’asfalto. La disgrazia si è verificata nel tardo pomeriggio di martedì, 28 agosto, intorno alle 18.30, in località Casali Potocco, sempre a Premariacco. (Continua a leggere dopo la foto)







Le dinamiche dell’incidente sono ancora in corso di accertamento. Dalla prima ricostruzione l’uomo in sella alla sua bicicletta si è scontrato con un mezzo agricolo. La frenata improvvisa dell’automobile che lo precedeva lo ha fatto sbandare e finire contro il mezzo agricolo che viaggiava sulla corsia opposta. Le condizioni sono apparse subito molto serie ed è stato trasferito d’urgenza al pronto soccorso. Purtroppo per Di Lazzaro non c’è stato nulla da fare: si è spento poco dopo essere giunto all’ospedale di Udine.(Continua a leggere dopo la foto)






La notizia della tragica dipartita del maresciallo dei carabinieri si è diffusa rapidamente in paese sconvolgendo la comunità di Remanzacco. Luca Di Lazzaro era figura conosciutissima, non solo per il suo ruolo professionale: “Era una persona molto integrata in paese” racconta il primo cittadino Daniela Briz. Commossa e addolorata, al Messaggero Veneto rivela anche che Di Lazzaro era noto per una passione – quella per le costruzioni con i Lego – che coltivava, con grandi risultati, da anni. “Sua la splendida riproduzione, con i Lego appunto, di piazza San Giacomo, a Udine: un lavoro che ha lasciato il segno”. (Continua a leggere dopo la foto)




 

E cordoglio per la tragica scomparsa del vicecomandante della stazione carabinieri di Remanzacco viene espresso anche dal sindaco di Premariacco, Roberto Trentin, subito informato dell’incidente. “Ci stringiamo ai familiari, partecipi del loro dolore”. Il maresciallo Luca Di Lazzaro aveva a lungo prestato servizio anche a Udine, impiegato nel Nucleo investigativo del comando provinciale di viale Trieste…

Leggi anche:

“Una statua di cera”. Ritrovata Elena, l’alpinista scomparsa 31 anni fa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it