“Attenta!” Sinziana Remina Todoran, morta a 14 anni in un incidente stradale. La zia (neo-patentata) era al cellulare


Una tragedia che sconvolge non solo una comunità, ma un’intera famiglia. Alla guida la zia, neo-patentata, lato passeggero lei: 14 anni, con una vita davanti. Sono le ore 19 di sabato quando succede quello che mai ti aspetteresti:  a Torre di Mosto, Venezia, in via Staffolo, a poche centinaia di metri da dove risiedeva la ragazza, che trascorreva sempre le vacanze estive con la mamma Dorina Violeta, la quale vive ormai da tempo nel piccolo centro del Veneto Orientale, dove lavora come badante. Zia e nipote stavano rientrando da una giornata spensierata trascorsa al mare quando all’improvviso la prima ha perso il controllo della macchina, che si è capovolta nel fossato a bordo strada schiacciando la minore. Per  Sinziana Remina Todoran non c’è stato nulla da fare: il disperato tentativo dei soccorritori non è valso a nulla. Il sostituto procuratore ha ritenuto necessario procedere agli accertamenti irripetibili sulla dinamica del tragico incidente per stabilirne con esattezza modalità e cause e ha nominato come proprio consulente tecnico l’ingegner Maurizio De Valentini: il conferimento dell’incarico avverrà il 13 settembre, alle 9.30, negli uffici della Procura veneziana. (Continua a leggere dopo la foto)








I genitori della ragazza, per essere assistiti, attraverso il consulente personale Riccardo Vizzi, si sono affidati a Studio 3A, che ha messo disposizione come consulente tecnico di parte per seguire le operazioni peritali cinematiche l’ingegner Pierluigi Zamuner. Intanto, nella giornata di oggi – giovedì 23 agosto – la salma di Sinziana Remina Todoran ha iniziato il suo viaggio verso il ritorno a casa. È stato autorizzato il rimpatrio alla volta della Transilvania, la regione della Romania dove la ragazzina viveva per la maggior parte dell’anno con il papà, nella città di Petrosani, e dove questa domenica saranno celebrati i funerali: la accompagneranno nel suo ultimo viaggio entrambi i genitori. (Continua a leggere dopo la foto)




Sinziana Remina Todoran sarebbe morta per una distrazione della zia alla guida. La ventiduenne, secondo quanto riportato da La Nuova Venezia, aveva preso la patente da poche settimane: inesperta, si è messa al volante per una giornata da passare insieme alla nipotina. Poi, però, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, una distrazione fatale: il display del cellulare che si illumina e l’auto che si ribalta non lasciando scampo alla povera Sinziana. Adesso la zia, disperata, è finita sul registro degli indagati… (Continua a leggere dopo la foto)


 

Nella notte, invece, una persona è deceduta in un incidente stradale avvenuto sull’A1, in provincia di Caserta. Lo rende noto Autostrade per l’Italia. Intorno alle 4, sulla Milano-Napoli, nel tratto compreso tra Caianello e Capua, in direzione di Napoli, è avvenuto un incidente all’altezza del chilometro 702 che ha visto il coinvolgimento di un furgone e un’autovettura.

Leggi anche: 

“Sarai sempre con noi”. Greta Celeste ennesima vittima della strada, morta a 23 anni. Incidente da brividi

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it