30 anni fa l’addio a Berlinguer

L’11 giugno 1984 scompariva Enrico Berlinguer  a causa di un ictus che lo colpì durante un comizio a Padova. Mentre pronunciava la frase “Compagni, lavorate tutti, casa per casa, strada per strada, azienda per azienda” si accasciò in diretta televisiva, ma continuò il discorso fino alla fine. Rientrato in albergo si addormentò sul letto della sua stanza, entrando subito in coma. Il Presidente della Repubblica Sandro Pertini, che si trovava già a Padova per ragioni di Stato, si impose per trasportare la salma sull’aereo presidenziale, citando la frase: “Lo porto via come un amico fraterno, come un figlio, come un compagno di lotta”. Commovente fu il suo saluto al funerale (13 giugno), al quale partecipò circa un milione di persone, dove si chinò con la testa sopra la bara, baciandola. In occasione del trentennale della sua morte il sindaco Ignazio Marino gli ha voluto intitolare un largo nel centro di Roma, a due passi da via delle Botteghe Oscure. Il nuovo largo si trova lungo Via di San Marco, davanti al capolinea del tram 8 di piazza Venezia.