Allarme truffa: ecco come derubano gli anziani. Il trucco? Un semplice ciuccio per bambini


 

Una nuova truffa ingegnosa, un trucco per rubare soldi alle ignare vittime, solitamente persone di una certa età, senza essersi scoperti con le mani nel sacco. Così si guadagnavano da vivere due donne italiane, 23 e 34 anni, che colpivano solitamente nel quartiere Tuscolano di Roma.

(Continua a leggere dopo la foto)



Per prima cosa, bussavano alla porta della vittima con la scusa di un ciuccio caduto sul balcone dal piano di sopra. Una volta all’interno, quando l’anziano le faceva accomodare, si impadronivano poi di corsa di tutto quello che trovavano, soprattutto oro e denaro contante, poi si davano alla fuga. Diverse le denunce raccolte nei mesi scorsi dagli agenti del commissariato Appio-Nuovo.

Il modus operandi era sempre lo stesso: due donne bussavano alla porta e chiedevano di recuperare il ciuccio accidentalmente caduto sul loro balcone. Decisiva è stata la segnalazione di lunedì 25 gennaio da un palazzo di via Nocera Umbra, non lontano da Ponte Lungo. Gli agenti hanno sentito le urla di un’anziana signora che aveva aperto la porta in buona fede, per poi ricordare di colpo che al piano di sopra non viveva alcun neonato.

I militari sono arrivati quando le donne erano già in fuga, riuscendo però a raggiungerle e a fermarle. Entrambe sono state identificate: si tratta di una 23enne siciliana e una 34enne della capitale. Dovranno ora rispondere delle accuse di furto in abitazione.