“Volevano festeggiare insieme”. Amici da una vita, partono in 3 e scompaiono nel nulla


 

Una passione in comune, quella per la natura e le passeggiate all'aria aperta, con le montagne a fare da sfondo ai loro viaggi. E la voglia di riunirsi per una circostanza piacevole, un compleanno da festeggiare tutti insieme, che li aveva spinti ancora una volta a preparare zaini e scarponi e vivere un'altra avventura. Purtroppo, però, le cose non sono andate come previsto e ora c'è grande paura per questo gruppo di amici di cui da giorni si sono perse completamente le tracce, con i ricercatori preoccupati per la loro sorte  che hanno dato il via a una serie di ricerche disperate. Si teme infatti per la vita di Alessandro Lombardini, Luca Lombardini e Elisa Berton, i tre ragazzi dispersi sul Monte Bianco. I giovani volevano raggiungere l'Aiguille Verte, a 4122 metri di altezza, per festeggiare il compleanno di Alessandro, guida del soccorso alpino della Guardia di Finanza di Bardonecchia, ma da 48ore sono dispersi e si teme che possa essere successo qualcosa di terribile. (Continua a leggere dopo la foto)

L'ultimo avvistamento del gruppo è avvenuto alle 7 e 30 di martedì, per la precisione nella zona dove si trovano gli impianti di risalita di Grand Montets, a Chamonix. Le ricerche sono state condotte dagli uomini dalla gendarmeria che hanno sorvolato la zona con degli elicotteri alla ricerca dei tre ragazzi. Si tratta, tuttavia, di un'area estremamente impervia, costellata di scarpate e battuta dalle bufere e quindi difficile da monitorare. (Continua a leggere dopo la foto)

Alessandro e suo fratello Luca sono di Orbassano, in provincia di Torino, mentre Elisa Berton, la fidanzata di Luca, è originaria di Bruino. Sono dispersi da martedì 7 agosto sulle pendici francesi del Monte Bianco, a circa 4mila metri. "Le ricerche condotte oggi hanno avuto esito negativo. Sono state coinvolte molte guide ma non è emersa alcuna traccia" ha detto all'Ansa un portavoce della gendarmeria francese. (Continua a leggere dopo la foto)

 

"Abbiamo effettuato anche diversi sorvoli in elicottero su tutti gli itinerari possibili. La zona è ricca di crepacci" conclude il portavoce. Il Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne ha esortato chiunque avesse informazioni a chiamare il numero 04505316 89, per fornire indizi che potrebbero rivelarsi vitali nelle difficili ricerche che i soccorritori continuano a svolgere.

“È scomparso”. Parte per le vacanze e non dà più notizie. Poi la tremenda verità