“Stavano per sposarsi”. Giovanni muore in modo assurdo davanti alla fidanzata


 

Doveva essere uno dei momenti più belli della sua vita, con il conto alla rovescia ormai avviato verso la fatidica data in cui avrebbe finalmente sposato la su fidanzata. E invece, proprio mentre il matrimonio era all’orizzonte e fervevano i preparativi, una terribile tragedia lo ha visto morire a soli 25 anni, gettando nello sconforto un paese intero che a quel ragazzo aveva sempre voluto bene. Un dramma che è andato in scena a Santa Maria Capua Vetere, dove un giovane di nome Giovanni Cepparulo è morto fulminato dopo aver toccato un circuito elettrico che fuoriusciva probabilmente da un palo della luce. Secondo quanto accertato dalla polizia, il giovane stava scavalcando il cancello di un’abitazione nel momento in cui si è verificato l’incidente. Senza accorgersene, ha inavvertitamente toccato un polo posto lì vicino ed è rimasto fulminato. Inutili i tentativi di soccorrerlo e rianimarlo: Giovanni era morto sul colpo. (Continua a leggere dopo la foto)



Il 25enne lavorava nella rosticceria dei genitori e, come riportato dal quotidiano Il Mattino, il mese prossimo si sarebbe dovuto sposare. I poliziotti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, stanno cercando di capire come sia potuto accadere un incidente così drammatico e se vi siano responsabilità in chi doveva realizzare la manutenzione di quel palo della luce dove Giovanni ha perso la vita. L’incidente è avvenuto in via Della Valle. (Continua a leggere dopo la foto)


Indagini più approfondite hanno rilevato che l’uomo sarebbe stato fulminato da una scarica elettrica presa da un lampioncino che era all’interno del parco in cui voleva entrare. Sarebbe morto così il giovane Cepparulo. Con il passare delle ore i poliziotti del locale commissariato stanno ricostruendo i contorni di quella che assomiglia sempre di più a un’incredibile tragedia: è emerso infatti successivamente che il giovane era in compagnia della fidanzata, ed insieme erano giunti in via Della Valle, davanti al cancello di ingresso del parco dove abita la ragazza. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Quest’ultima si è accorta di non avere le chiavi del cancello, ma non voleva bussare per non svegliare i genitori, essendo notte fonda. Così Giovanni ha scavalcato toccando un lampioncino che era nel parco, a fianco al cancello ed è rimasto fulminato morendo sul colpo, davanti agli occhi della fidanzata, che avrebbe dovuto sposare il mese prossimo.

“Sequestrato e ucciso”. Il dramma dell’imprenditore italiano