“Morti e feriti, uno schianto pazzesco”. Tragedia sulla strada italiana. Immediati i soccorsi: cosa è successo


 

Tragedia nel pomeriggio sulla strada provinciale 105 nelle vicinanze di Castelluccio dei Sauri nel foggiano. Quattro persone sono decedute e tre sono rimaste ferite in un incidente avvenuto tra un furgone e un tir. Le vittime sono tutti migranti impiegati nella raccolta dei pomodori. Si tratterebbe di cittadini africani. Pare che non avessero documenti di riconoscimento, pertanto le operazioni di identificazione risultano particolarmente difficili. Stando alle prime informazioni sembrerebbe che il furgone con a bordo i braccianti si sia scontrato frontalmente con un autoarticolato che trasportava pomodori. Terribile l’impatto. I quattro braccianti agricoli sono morti sul colpo, mentre gli altri quattro sono stati soccorsi e trasportati agli Ospedali Riuniti di Foggia. (Continua a leggere dopo la foto) 








Le loro condizioni sono gravi. Illeso invece il conducente del tir. Sul posto sono intervenuti, oltre a personale del 118, anche i vigili del fuoco a cui è spettato il compito di estrarre dalle lamiere i corpi delle vittime. Il traffico in quel tratto di strada risulta rallentato. Il carico di pomodori nell’impatto, si è completamente riversato sull’asfalto. Le indagini sono, invece, affidate agli uomini della polizia stradale. Il tutto in una giornata già drammatica per gli incidenti in Italia. Il peggio è avvenuto a Venezia, dove è stato di due morti e quattro feriti il bilancio di un grave incidente nautico avvenuto in laguna, nella zona di Sant’Andrea San Nicoletto del Lido. (Continua a leggere dopo la foto)




Intorno alle 23.40 due barche si sono scontrate: l’impatto è stato violento, tanto che per due persone non c’è stato niente da fare. Si tratta di due pescatori veneziani, Renzo Rossi e Natalino Gavagnin, entrambi 69enni, il primo di professione tassista. Altre quattro persone, invece, tutti giovani tra i 20 e i 25 anni, sono state accompagnate al pronto soccorso. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i militari della capitaneria di porto. Poco dopo, un dramma nella Laguna di Venezia. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Una persona è morta e altre quattro sono rimaste lievemente ferite per il rovesciamento di un barchino. E’ accaduto alle ore 14.30 circa tra la località Giare di Mira e Valle Averto di Campagna Lupia. Le persone sono state recuperate dalle barche dei diportisti in transito. Niente da fare invece per un 76enne di Campagna Lupia, dichiarato morto dal personale del Suem 118. I vigili del fuoco sono intervenuti sul posto per i soccorsi con i sommozzatori di Venezia e il personale della squadra di Mira.“

 

Ti potrebbe interessare anche: “Un incidente mai visto”. Schianto choc sull’autostrada italiana. Le immagini parlano da sole, la dinamica è assurda

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it