“Lurida sgualdr***”. Bufera social contro la famosa (e bellissima) attrice italiana


 

Una delle attrici più belle e ed eclettiche del cinema italiano, capace di passare senza battere ciglio dai toni scanzonati delle commedie a quelli, ben più pesanti, di film d’autore dai risvolti drammatici. Il tutto senza mai rinunciare a quel sorriso contagioso che l’ha resa in poco tempo famosissima (e amatissima) dal pubblico: lei, Carolina Crescentini, ha deciso oggi di raccontarsi sulla pagine di gay.it, intervistata da Alessio Poeta, senza nascondere aspetti positivi e negativi della sua carriera. A partire dalla scelta di Rolling Stones, quella contro Matteo Salvini, dalla quale molti per prudenza di sono dissociati. Lei no: “Non mi sono dissociata perché quello che ho scritto è tutto ciò che penso su questo Governo. Esporsi, in generale, non è mai facile, ma il messaggio sbagliato che sta passando è che io, come altri, mi stia battendo contro un singolo. Io sto cercando di portare avanti un qualcosa di molto più ampio. Qui ci sono troppe persone che ‘in nome di’ si sentono legittimate a fare e a dire la qualunque. Che fine ha fatto il ‘bel Paese’ con la sua ‘bella gente’? Il clima sta cambiando e quello che mi spaventa di più è la reazione aggressiva delle persone”. (Continua a leggere dopo la foto)








Un’aggressività che Carolina si trova ad affrontare ogni giorno:  “Non hai idea della quantità di insulti e di odio che ricevo, ogni giorno, sui social. Su Twitter, quando mi dice bene, mi danno della ‘lurida sgualdrina’, mentre altre volte si arriva anche a delle intimidazioni vere e proprie. Denunce? Non l’ho ancora fatto, ma non escludo in futuro di ricorrere alla polizia postale. Mi difendo con gli screenshot. Mi insulti? Fallo, ma poi non ci restar male se ti ripago con la stessa moneta mettendoti, alla berlina, sulla pubblica piazza”. (Continua a leggere dopo la foto)





Carolina è sempre stata in prima linea nel difendere le battaglie degli omosessuali: “È una questione di umanità. L’Italia un certo lato ‘nero’ l’ha sempre avuto, lo sappiamo, ma quello che mi lascia interdetta è che c’è gente che scende in piazza per manifestare contro i diritti umani di altre persone. E io, da essere umano, da essere pensante e da donna, non ci sto e non ci voglio stare”. La Crescentini si è detta poi favorevole alle adozioni per le coppie gay: “Non so come si possa essere contrari a un gesto d’amore come questo”. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Infine un pensiero sulla possibilità di farli lei, dei bambini: “Io non so se in futuro avrò figli. Mi piacerebbe, ma poi non dipenderà necessariamente solo da me. Ma tutta quest’insistenza con la quale mi viene chiesto, a loop: ‘quando li fai?’ oppure ‘sbrigati che è tardi’ mi fa venire una rabbia che non hai idea. Questa storia che una donna, superati i trenta, debba ricoprire per forza un ruolo socialmente riconosciuto deve finire”.

Beccata! Disavventura per l’attrice Carolina Crescentini, ecco come l’hanno fermata in auto, proprio mentre guidava… Cosa ha combinato (e com’è andata a finire)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it