La ragazza caduta nel dirupo? È stato arrestato il fidanzato


Svolta nel caso di Veropnica Balsamo, la ragazza di 23 anni morta a fine agosto dopo essere precipitata in un dirupo in Valtellina. I carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Sondrio hanno arrestato per omicidio il 18enne apprendista saldatore Emanuele Casula, fidanzato della giovane cameriera di Grosio (Sondrio).  Il ragazzo è in stato di fermo in quanto gravemente indiziato per omicidio della cameriera valtellinese e anche per il tentato omicidio di Gianmario Lucchini, il 35enne chierichetto disabile di Grosotto colpito alla testa e in altre parti del corpo con un cacciavite la notte stessa in cui morì Veronica, a circa 200 metri dalla baita nella quale venne poi rinvenuto in gravissime condizioni e ancora oggi in ospedale.