Paura per Giulia Bongiorno. Aggressione in strada, poi l’immediato intervento delle forze dell’ordine


 

Brutta avventura per Giulia Bongiorno, da pochi giorni ministro della Pubblica amministrazione. Un uomo, ubriaco e mezzo nudo, ha molestato i passanti in strada all’altezza della Basilica di Sant’Andrea delle Fratte in centro a Roma. A segnalare l’accaduto ai vigili urbani è stata la neoministra della Pa, Giulia Bongiorno, che passava da quelle parti. E’ accaduto ieri, intorno alle 18. Secondo la ricostruzione del quotidiano romano ‘Il Messaggero’, la Bongiorno stava passeggiando con il figlio quando si è imbattuta in un uomo che non sembrava in sé: straniero, dall’accento inglese, camminava svestito al centro della via. A un certo punto, sotto gli occhi della neoministra, ha aggredito una donna: ripeteva parole sconclusionate in inglese, poi si è tirata giù i pantaloni per molestarla. A quel punto la Bongiorno ha cercato di allontanare il malintenzionato che però le si è avvicinato minaccioso. (continua dopo la foto)







A quel punto sono scattate le chiamate al 112. La prima telefonata è partita dalla donna, che è riuscita a divincolarsi. La seconda dal cellulare della parlamentare leghista e neo ministro. Dopo poco sono arrivate arrivano le forze dell’ordine. Un gesto coraggioso, quello di Giulia Bongiorno, che, ricordiamo, è impegnata – con Michelle Hunziker – nella sensibilizzazione e lotta contro le violenze alle donne. (continua dopo le foto)




 


 

Secondo quanto si è appreso, il ministro ha fermato una pattuglia della polizia locale in transito. Sul posto anche il 118 che ha portato l’uomo in ospedale e la polizia. L’uomo, scrive il quotidiano romano, intorno alle 18 si è avvicinato a una donna 40enne e ha provato a molestarla. L’ha aggredita e avvicinandosi a lei si è tirato giù i pantaloni, pronunciando sconclusionate parole con un accento inglese. A quel punto la ministra della Lega è intervenuta e ha avvertito le forze dell’ordine.

Primo incidente per Matteo Salvini. Rivela documenti riservati sul volo di Stato. Ecco cosa c’è scritto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it