“È successo così”. Ma la sua versione non convince, è giallo a Bari. Vittima una turista americana di 65 anni in vacanza in Puglia con il marito


 

La chiamata con la richiesta di aiuto è partita poco dopo le 7.30. I soccorsi hanno impiegato poco meno di 10 minuti ad arrivare sul posto ma non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. La vittima era una turista americana di 65 anni in vacanza a Bari. In casa con lei il marito che, secondo le ultime ricostruzioni, avrebbe chiamato i soccorsi. Potrebbe trattarsi di una morte naturale ma sono in corso i rilievi del medico legale e della Sis dei carabinieri perché a quanto pare la donna presenterebbe ecchimosi sul collo. Sul caso indagano i carabinieri che mantengono uno stretto riserbo. Il ritrovamento è avvenuto in una villetta, in strada Giardinelli. Gli uomini della sezione investigazioni dei carabinieri stanno facendo rilievi all’interno della stanza dove è stato rinvenuto il cadavere. Nelle prossime ore potrebbero emergere nuovi particolare. Ogni pista, per ora, resta aperta. Un nuovo giallo dopo quello senza soluzione apparente dello scorso ottobre quando un cadavere era stato trovato da un passante fra gli scogli del lungomare IX Maggio a Bari. (Continua dopo la foto)







Il testimone aveva allertato la polizia, che aveva recuperato il corpo in avanzato stato di decomposizione e privo di braccia e gambe. Il cadavere di un uomo intorno ai quarant’anni era stato poi trasferito nel dipartimento di Medicina legale del Policlinico.Sulle cause del decesso al momento la magistratura barese non fa alcuna ipotesi. Sul caso indaga il pm Baldo Pisani, che ha incaricato per i primi accertamenti il medico legale Antonio De Donno. Soltanto in un secondo momento era tata eseguita l’autopsia per chiarire le cause della morte. L’uomo era di costituzione robusta. Non se ne conosce la nazionalità, ma l’analisi delle correnti marine suggerisce che arrivi dall’alto Adriatico oppure da Grecia o Albania. (Continua dopo le foto)








 


Il corpo, trovato senza vestiti, senza capelli e privo degli arti inferiori e superiori, non ha tatuaggi ma un particolare utile alla identificazione è la presenza di due protesi dentali, sulla destra e sulla sinistra dell’arcata superiore.La Procura di Bari ha autorizzato l’esposizione presso l’istituto di Medicina legale per l’identificazione da parte di chiunque abbia un parente scomparso con queste caratteristiche. In questo caso bisognerebbe recarsi a Policlinico di Bari con radiografia cranica oppure ortopantomografia.

Ti potrebbe interessare: Sangue sulle strade, morta una 18enne e 4 feriti. Uno schianto terribile, inutile ogni tentativo di salvarle la vita

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it