“Davanti alla figlia…”. Italia, orrore in villetta. Il nonno entra a casa ed è choc: la nipotina, trovata con lividi ed ecchimosi, ha assistito a tutto 


 

Tragedia in provincia di Mantova. La notizia ha sconvolto la comunità della città lombarda e nel gito di poche ore è stata ripresa dai maggiori quotidiani nazionali. Una storia che, purtroppo, vede coinvolta in prima persona anche una bambina di sei anni. Una coppia di Pegognaga si è suicidata impiccandosi con una corda alle scale interne dell’appartamento nel quale viveva. Il tutto, sembrerebbe avvenuto proprio davanti alla figlioletta, ora ricoverata in stato di choc. A darne notizia è la Gazzetta di Mantova. Marito e moglie, 35 e 27 anni, si sarebbero impiccati con un’unica corda mentre la piccola – ritrovata in casa insieme ai corpi dei genitori – presenterebbe dei lividi sul collo: “Un particolare inquietante – scrive la Gazzetta di Mantova – che fa sospettare che abbiano tentato di uccidere anche lei. Nelle prossime ore sarà sentita con l’assistenza di una psicologa per provare a capire come è avvenuta la tragedia”. A fare la terribile scoperta, il nonno della bambina, ora ricoverata all’ospedale Carlo Poma di Mantova con diversi lividi ed ecchimosi nella zona del collo. (Continua a leggere dopo la foto)








Questo particolare, come spiegato dal quotidiano lombardo – ha allarmato gli investigatori e i servizi sociali che hanno preso in carico la piccola. Con tutta probabilità, infatti, prima di suicidarsi, i genitori della bambina avrebbero tentato di toglierle la vita. Secondo la ricostruzione del quotidiano ”La Gazzetta di Mantova”, il trentacinquenne suicida avrebbe telefonato giovedì scorso all’azienda agricola di Pegognaga dove era impiegato per avvertire che non si sarebbe recato al lavoro per accompagnare la moglie a una visita medica. Da allora, però, nessuno ha più avuto notizie e i familiari hanno iniziato a preoccuparsi. (Continua a leggere dopo le foto)






 

Nella serata di giovedì, il nonno della bambina è andato a casa del figlio e della nuora e ha trovato i due impiccati sulla scala della casa e la bambina.
Nella camera mortuaria dello stesso ospedale, a disposizione del magistrato, le salme dei genitori suicidi. “Era un ragazzo d’oro, con una bella famiglia. Siamo sconvolti e non abbiamo idea di quello che possa aver scatenato questo gesto” dice il titolare dell’allevamento dove lavorava il 35enne. Le indagini dei carabinieri sono in corso. Le salme della coppia, di origine indiana, sono alle camere mortuarie del Poma a disposizione del magistrato.

Omicidio Garlasco: l’ultimo sfregio di Alberto Stasi alla famiglia di Chiara Poggi. Il giudice: ”Tassello di una serie di raffinati atti’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it