“Fermi tutti”. Mitra e pistole, panico all’Ikea (in Italia). Succede tutto nel giro di qualche minuto: “un blitz rapidissimo e preparato da veri professionisti”


 

Sono stati minuti di vero panico all’Ikea: succede tutto in un negozio in Italia. Il colpo era stato studiato nei minimi dettagli, come riporta il quotidiano Il Mattino. Intanto il mega store era strapieno in quel momento. Era l’ora di massima punta, poco dopo mezzogiorno, quando un commando di almeno sei malviventi, armati con pistole e un kalashnikov, hanno fatto irruzione domenica mattina nel complesso di Afragola, Napoli. E rapinato circa 110mila euro che le guardie giurate avevano appena prelevato dalle casse, per portarli nel caveau della sede della società di vigilanza privata. E non solo. I rapinatori, si legge ancora, si sono fatti consegnare dalle quattro guardie giurate anche le pistole d’ordinanza. Il blitz dei malviventi è stato rapido e di una precisione chirurgica. Segno che, come detto, il colpo era stato preparato da veri e propri specialisti e studiato nei minimi dettagli, compreso quello di agire nel lato posteriore del complesso, nei pressi di uno degli ingressi riservati ai dipendenti, per non coinvolgere i clienti del mega store ed evitare così danni collaterali e soprattutto vittime innocenti. (Continua dopo la foto)



E nonostante che la rapina si sia consumata sotto gli occhi di decine di dipendenti, che si sono guardati bene dall’avvisare le forze dell’ordine, l’allarme è stato lanciato dai vigilantes rapinati. Colpo grosso, quindi, e studiato a tavolino. È evidente che i rapinatori conoscevano perfettamente i movimenti delle guardie giurate e sapevano con esattezza quando avrebbero ritirato l’incasso. Così, rapidamente, armati di kalashnikov, li hanno accerchiati e si sono fatti consegnare il denaro e le pistole di ordinanza. Non appena hanno recuperato il bottino, all’incirca 110mila euro, sono fuggiti a tutta velocità e ora è caccia aperta al gruppetto di malviventi. (Continua dopo le foto)



 


Malviventi che, come emerge dai filmati delle telecamere di video-sorveglianza, sono riusciti a mettere a segno il colpo in un solo minuto. Per questo motivo, secondo gli inquirenti, la rapina era stata organizzata in ogni minimo dettaglio. I malviventi, fuggiti a bordo di due veicoli, probabilmente li hanno abbandonati in qualche campagna vicino al centro commerciale Ikea e ora è caccia aperta ai banditi fuggiti dopo il colpo.

“Riportatelo, nuoce seriamente alla salute”. Ikea, la notizia è dell’ultim’ora. Il noto colosso svedese invita tutti i clienti a restituire urgentemente un prodotto molto popolare. Le conseguenze possono essere terribili. Di che si tratta e cosa è successo (una roba gravissima)