Sorprende tre ladri in casa e lui, un commerciante di mezza età, spara uccidendone uno. Quello che dichiara ai carabinieri fa discutere. Cosa ne pensate?


 

Una vicenda che farà discutere in quanto attualissima. Un uomo ha ucciso ieri sera un rapinatore al termine di una sparatoria avvenuta nella propria villetta a Lucino, frazione di Rodano (Milano). Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’episodio. “Non volevo uccidere, ma solo proteggere la mia famiglia”, ha detto dichiarato ai Carabinieri. Il malvivente era in compagnia di due complici, che però sono riusciti a fuggire. La vittima avrebbe una trentina d’anni.

(continua dopo la foto)







L’uomo che ha sparato è un commerciante che si occupa di televendite di gioielli. Secondo le ricostruzioni, fatte sulla base delle dichiarazioni del padrone di casa e ora al vaglio degli inquirenti, i tre malviventi avrebbero aspettato l’uomo fuori casa e lo avrebbero trascinato all’interno della villetta a due piani di via Matteotti, abitata da padre, madre e una figlia di 10 anni, strattonandolo. Una volta all’interno della villetta, sarebbe cominciato il conflitto a fuoco. Le armi utilizzate sembra siano tutte del padrone di casa, che le deteneva legalmente. Soltanto le indagini accurate degli investigatori riusciranno a chiarire chi ha sparato per primo.

Ti potrebbe anche interessare: Aveva sparato a due rom che tentavano di rubare nella sua officina ed era stato condannato a 5 anni di carcere. Ermes Mattielli era diventato il volto della “legittima difesa”: poco fa la notizia choc

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it