“Voglio qui il direttore, subito!”. Sceneggiata nel centro commerciale italiano: una signora entra, inizia a urlare, sviene, si rialza e torna a sbraitare. Un siparietto folle che impazza sui social. Il motivo? Ecco cos’era successo (e le immagini diventate subito virali)


 

“Questo vestito è fatto in Cina, voglio parlare col direttore o con un responsabile!”. Una serie di accuse urlate in faccia allo staff di un negozio e che sono iniziate così, con queste parole. A pronunciarle una signora che nel giro di pochissimo tempo è diventata un vero e proprio fenomeno del web, con la sua performance rilanciata sui social puntualmente tanto da testate giornalistiche quanto da pagine che fanno della goliardia e dello scherzo il proprio cavallo di battaglia. Tutto è successo in un negozio dell’outlet la Reggia di Marcianise, in provincia di Caserta, dove la donna era entrata per lamentarsi, con modi decisamente coloriti, di un capo che aveva precedentemente acquistato e che non l’aveva affatto soddisfatta. Durante l’accesa conversazione, la protagonista ha infatti denunciato la scarsa qualità del prodotto che aveva comprato proprio all’interno dell’esercizio pubblico, definito una “pelliccetta” che l’aveva fatta sfigurare “davanti a 150 persone” durante un matrimonio al quale aveva preso parte e nel quale aveva ricoperto il ruolo di testimone di uno degli sposi. La cosa è presto degenerata, con toni sempre più esasperati. (Continua a leggere dopo la foto)







La scenetta è infatti stata ripresa da qualcuno con un telefonino, probabilmente un altro cliente che si trovava in quel momento all’interno del negozio e che ha deciso di immortalare quanto stava accadendo. La donna, che sarebbe residente a Capodrise, è così finita in innumerevoli video apparsi su Facebook, Twitter e sulle app di messaggistica istantanea. Anche Repubblica ha rilanciato la scena sulla propria pagina web. A dare un tocco in più al siparietto il fatto che la donna a un certo punto finisca per accasciarsi a terra, come colpita da un malore, salvo poi rialzarsi e tornare di nuovo a sbraitare accusando i responsabili del negozio di essere stata truffata. (Continua a leggere dopo la foto)





 

Durante il programma di Radio Marte “La Radiazza”, condotto da Gianni Simioli, l’ad dell’azienda in questione è stata interrogata sull’episodio e ha affermato che in casi rari può capitare che un capo presenti dei difetti, aggiungendo che l’azienda cerca sempre di essere disponibile con i clienti: cosa che però stavolta, dice ancora la dirigente del marchio d’abbigliamento, è stata resa impossibile dall’aggressività della signora.

“Pene della vittoria”. Eh no, non parliamo di quanto sia dura arrivare al traguardo, ma di come ci si arriva. Il maratoneta, ormai prossimo all’arrivo, incappa in un incidente ‘hot’, ma soprattutto super imbarazzante: il video virale (della vergogna)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it