“Basta così, mi butto”. Choc a Roma, sotto gli occhi di tutti: un ragazzo si arrampica sul ponte e si prepara a saltare. Un passante, però, lo nota e si avvicina. E così la storia prende una piega diversa (e molto commovente)


 

Una scena che sembrava il preludio a una tragedia assurda, terribile, di quelle che nessuno di noi vorrebbe mai veder capitare sotto i propri occhi. Un ragazzo seduto su un ponte, con le gambe a penzoloni nel vuoto. Sotto il fiume. Un avvistamento fatto da alcuni passanti di Roma che si sono trovati di fronte l'agghiacciante siparietto a Ponte Tazio, in zona Montesacro, con l'Aniene a scorrere qualche metro più in basso. Tutto è successo nella notte tra l'11 e il 12 gennaio. Il giovane, come nel peggiore degli auspici, aveva realmente intenzione di saltare e togliersi la vita. Un colpo di scena inaspettato, però, ha trasformato questa storia regalandole un lieto fine a sorpresa proprio quando tutto sembrava perduto. A raccontare la vicenda è Il Messaggero, che ha ricostruito quei momenti concitati. Quando ha visto quella persona lì, sospesa nel vuoto, il gruppo di cittadini romani che si trovava a camminare da quelle parti si è subito avvicinato, chiedendo cosa stesse succedendo e cercando di tranquillizzare l'estraneo. Lui, nel panico, continuava a ripetere "Basta, la faccio finita. Non ne posso più". (Continua a leggere dopo la foto)

Quando gli altri si sono avvicinati, il giovane ha esitato, tremando, e ha iniziato a raccontare quello che gli era successo e i motivi dietro quel folle gesto che gli era balenato per la mente. Disperato, ha spiegato di avere dei gravissimi problemi economici e di non avere in quel momento nemmeno più i soldi per poter pagare le bollette. Una situazione che si era fatta sempre più pesante e che aveva finito per schiacciarlo: non vedendo un modo di tornare a galla e riprendere in mano la sua vita, aveva così pensato di togliersi la vita gettandosi dal ponte nelle acque sottostanti. Per fortuna, però, proprio quelle facce fino a quel momento sconosciute lo hanno aiutato a cambiare idea. (Continua a leggere dopo le foto)

ads

 

I passanti hanno iniziato infatti a incoraggiarlo a non mollare e, per dimostrargli come nella vita sia sempre possibile trovare una via d'uscita, hanno improvvisato tra di loro una piccola raccolta fondi così da dargli un mano. Raggruppato un centinaio di euro, gliel'hanno donato per dargli modo di rialzare la testa. Nel frattempo erano state allertate le forze dell'ordine che sono arrivate sul posto e hanno poi trasportato il giovane in ospedale, dove è poi stato dimesso.

“Si è sparato”. Un suicidio inspiegabile tra i Vip. “Si è ucciso come il padre”. Una morte che lascia senza parole una famiglia già devastata dallo stesso dolore di qualche anno prima. Poi il mistero: “Lo ha fatto a pochi mesi dall’uscita di quel film”. Una tragedia enorme

ads