La morte di un bambino di 5 anni, un giallo ancora senza mistero: un caso italiano che sta tenendo in apprensione un paese. La chiamata nella notte, i tanti dubbi sulla dinamica della tragedia. Cos’è emerso finora


Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…

Un giallo che sta tenendo impegnati gli investigatori, una morte orribile che ha lasciato sconvolto una paese intero. Tutto è successo a Cupramontana, paese in provincia di Ancona dove è stato scoperto il corpo senza vita di un bambino di 5 anni, di origini macedoni. Come riportato sulle pagine de Il Messaggero, intorno alle 18.15 alla Croce Verde del paese è arrivata una chiamata di soccorso da via Niccolò Bonanni. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri, che hanno trovato il piccolo corpo esanime a terra: non c’erano tracce di sangue intorno, ma erano subito apparse molto gravi le sue condizioni. Inutile anche il tentativo durato più di 40 minuti di rianimarlo: i medici alla fine si sono dovuti arrendere e accertarne il decesso. La madre del piccolo, che è in attesa di un altro figlio, alla notizia della morte del bambino ha iniziato a disperarsi perdendo completamente il controllo, spingendo così i sanitari a trasportarla d’urgenza in ospedale, l’Urbani di Jesi. Nel frattempo la zona intorno l’abitazione era stata transennata dai militari che stanno indagando per capire le dinamiche dell’accaduto. (Continua a leggere dopo la foto)







Al momento non è stata rilasciata alcuna dichiarazione ufficiale da parte dei militari, che stanno però piantonando la donna in ospedale in attesa di capire da lei qualcosa in più sull’accaduto. Allo stesso tempo, i carabinieri stanno sentendo anche il padre del bambino. Al momento le cause del decesso del piccolo non sono ancora note: l’unico dettaglio che pare confermato è che sia morto in casa. Le attenzioni si sono ovviamente concentrate sui due genitori, entrambi ancora visibilmente sotto choc per quanto accaduto ma ancora incapaci di fornire dettagli preziosi per risolvere il caso. (Continua a leggere dopo le foto)





 

Il padre del bambino, in particolare, è sotto osservazione da parte dei militari. Stando alle primissime informazioni emerse sul suo conto, si tratterebbe di un ragazzo di 24 anni, anche lui macedone, disoccupato e in cura per problemi psichiatrici. Sul posto sta arrivando il pm di Ancona Valentina Bavai per procedere all’interrogatorio del padre del bimbo. Atteso anche l’arrivo del medico legale che eseguirà l’ispezione cadaverica: non sono ancora chiare le cause della morte.

“Ho cominciato dopo la sua morte”. Sara Daniele, figlia di Pino, si libera. “Mi ero persa, ma sul serio. Ero irriconoscibile”, racconta in occasione del terzo, tristissimo anniversario della scomparsa del cantautore. Poi però è ripartita. E ne siamo sicuri: oggi sarebbe fiero di lei

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it