Fidanzati uccisi a Pordenone, nuovo indizio contro l’amico di Trifone: quel particolare sul cruscotto della sua auto…


 

Fidanzati uccisi a Pordenone, emergono nuove indiscrezioni in merito alle indagini condotte dalla Procura sull’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, finiti a colpi di arma da fuoco mentre si trovavano a bordo della loro auto, nel parcheggio del palazzetto dello sport Crisafulli, il 17 marzo scorso. Per il duplice delitto l’unico indagato è Giosuè Ruotolo, il 26enne militare di Somma Vesuviana, commilitone di Trifone e suo coinquilino fino alla primavera del 2014. Ieri sera, nel corso della trasmissione Quarto grado, in onda su Rete 4, sono stati mostrati servizi per raccontare quando accaduto il giorno dell’omicidio della coppia, compresa una ricostruzione dettagliata di quei minuti trascorsi tra l’uscita di Teresa e Trifone dalla palestra all’omicidio a sangue freddo, fatta proprio dall’amico che era insieme alle due vittime.

(Continua a leggere dopo la foto)



”Siamo saliti tutti e tre verso il parcheggio – ha raccontato -, abbiamo chiacchierato un po’ poi ci siamo diretti verso le nostre auto. A un certo punto ho visto un’Audi A3 grigia, era ferma dietro le auto parcheggiate sulla fila esterna verso via Amendola. Al volante c’era una sola persona. Mi è sembrata una donna, non escludo che potesse avere un cappello o il cappuccio di una tuta. Ho visto l’Audi grigia che usciva dal parcheggio in direzione opposta alla mia (…). Ho sentito un rumore come di miccette”.

A questa testimonianza, poi, si aggiunge un altro dettaglio che fugherebbe ogni dubbio sul fatto che l’Audi A 3 in questione sia di proprietà dello stesso Ruotolo. Come illustrato dall’inviato di Quarto Grado in diretta da Pordenone, infatti, dall’analisi dei fotogrammi dei filmati, gli inquirenti avrebbero notato un particolare che confermerebbe che la vettura nei video è quella in uso al commilitone di Trifone: un peluche sul cruscotto, lo stesso che Ruotolo ha nella sua auto. Dettaglio, questo, che legherebbe ancora di più l’amico di Trifone alla scena del delitto.

Potrebbe anche interessarti: Coppia uccisa a Pordenone, arriva la svolta e spunta un clamoroso indizio che potrebbe incastrare l’assassino…