“Facciamo sesso”: ecco cosa si nasconde dietro quella ragazza che su Facebook fa la carina con tutti (non è una bella storia)


 

Voleva vendicarsi della fidanzata che l’aveva mollato. Così le ha creato un profilo fasullo su Facebook nel quale si diceva interessata ad avere rapporti sessuali  con tanto di numero di telefono ed indirizzo. Inutile dire come, dì lì a poco, addosso alla povera ragazza siano cadute critiche e ironie. Il profilo è stato segnalato ed il ragazzo denunciato per diffamazione ed ora in attesa di giudizio. Un fenomeno, questo dei cosidetti “fake” (creazione di profili fasulli) in crescente ascesa ha come obiettivo quello offendere pesantemente, umiliare pubblicamente e diffamare il bersaglio di turno restando nascosti. Oggetto dei cyber bulli sono prevalentemente giovani compagni di scuola ed ex fidanzate da mettere alla gogna sulla pubblica piazza. Nei giorni scorsi una coppia di genitori ha denunciato la persecuzione subita dal figlio da parte dei compagni di classe che se la sono cavata con una tirata d’orecchie e nulla più.



Ti potrebbe interessare anche: “Attente a quelle truffe: ecco come le donne finiscono raggirate su Facebook…”