Pensavano di dover affrontare una semplice visita ginecologica, in realtà il dottore le sottoponeva ad un trattamento scioccante: un’incredibile storia tutta italiana


 

Siamo ad Ancona, dove un ginecologo è stato condannato in via definitiva a 2 anni e 7 mesi per abusato sessualmente di due sue giovani pazienti durante le visite. A seguito delle denunce fatte dalle vittime, risalenti al 2006-2007, l’uomo era stato sospeso e poi allontanato dall’ospedale di Jesi (Ancona), dove lavorava. Il professionista era stato condannato in primo grado ed in appello, ed aveva proposto ricorso alla Suprema Corte per supposta violazione di legge; ma i giudici hanno rigettato il ricorso, facendo divenire così definitiva la condanna. E così ieri sera è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Ancona, guidata dal capo Virgilio Russo e dal vice Carlo Pinto, mentre rincasava da lavoro. 

(continua dopo la foto)



E’ stato prima portato negli uffici della Squadra Mobile per la notifica degli atti e per la foto segnaletica, poi è stato portato al carcere di Montacuto dove sconterà la pena. Una pena comunque ridimensionata rispetto alla sentenza di primo grado del febbraio del 2013: 3 anni e 4 mesi sentenziati dal gup Paola Moscaroli che giudicò l’imputato con rito abbreviato escludendo l’aggravante di aver agito come pubblico ufficiale. Secondo le accuse delle due pazienti, il ginecologo durante le visite avrebbe approfittato della situazione per andare ben oltre le classiche palpazioni funzionali agli accertamenti clinici. Un vero e proprio “porco” secondo le malcapitate. 

Ti potrebbe anche interessare: Attente a quel ginecologo! Un ragazzino si traveste e visita le pazienti…