Giordana, caso chiuso. Ecco chi ha ucciso a coltellate (e perché) la ragazza madre di appena 20 anni


 

E’ finita la fuga del killer, cercava di fuggire verso la Svizzera con un treno in partenza da Milano. Giordana Di Stefano, vent’anni, mamma di una bambina di quattro anni e mezzo, è stata trovata morta nella sua Audi A2, a Nicolosi, nel Catanese, ammazzata in modalità violentissime. Giordana è stata uccisa a coltellate nella sua auto nel giorno in cui si apriva il processo all’ex convivente che aveva denunciato per stalking. Negli anni scorsi la giovane aveva denunciato episodi di stalking da parte del suo ex convivente, Luca Priolo, padre della bambina, con cui sarebbe uscita ieri notte e che adesso è irreperibile. Il suo cadavere è stato ritrovato in via Monte Peluso. Sul posto i carabinieri della compagnia di Paternò e del comando provinciale di Catania.

(continua dopo la foto)








I carabinieri della compagnia di Paternò e del comando provinciale di Catania hanno attivato le ricerche del sospettato, controllando anche le possibili vie di fuga. È stato così trovato il passaggio della Fiat Punto della madre in diversi caselli autostradali, che portavano verso Milano, dove è stato bloccato da militari dell’Arma alla stazione centrale mentre cercava di prendere un treno per la Svizzera. I carabinieri di Catania avevano comunicato ai colleghi lombardi che Priolo poteva recarsi all’estero. Quando lo hanno visto, poco prima che potesse salire su un convoglio diretto a Lugano, lo hanno chiamato ad alta voce: lui si è girato, in tono di resa ha ammesso: “sì sono io”. Nei suoi confronti il procuratore di Catania, Michelangelo Patanè, e il sostituto Alessandro Sorrentino, hanno emesso un provvedimento di fermo per omicidio volontario aggravato. La convalida si terrà a Milano per rogatoria.

(continua dopo la foto)





“Lui era geloso, ma non violento. Lei non aveva paura di lui e non riusciamo a credere che sia stato lui”, dicono Ester e Iole, due amiche di Giordana, che descrivono il rapporto della vittima con l’ex convivente. “Dice che la seguiva e le inviava messaggi – hanno aggiunto le amiche – e si erano lasciati perche’ non andavano d’accordo, facevano lascia e prendi. Ultimamente si erano riavvicinati, ma era una storia contrastata”.

Ti potrebbe anche interessare: Povera Giordana, ragazza madre di appena 20 anni: massacrata a coltellate in auto. C’è già un sospetto e ora è caccia all’uomo…

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it