“Da rimanerci secchi!”. Come tutte le mattine compra un gratta e vinci. Ma lo infila in tasca e lo gratta solo dopo ore, quando torna a casa. Non poteva immaginare di avere quel ben di Dio in saccoccia: la sua vita cambia per sempre


 

Una mattina come tutte le altre si è trasformata in un giorno incredibile che ha completamente cambiato la vita di un uomo, rimasto anonimo, dell’Hinterland pordenonese. Era mercoledì mattina quando ha deciso di compiere un gesto speranzoso, ma senza aspettative. È entrato in una ricevitoria Better di via XX settembre, mercoledì mattina ha acquistato il suo solito gratta e vinci, lo ha messo in tasca e se ne è andato. Poi la giornata è continuata come se nulla fosse, senza sapere che nelle sue mani si nascondeva una vera e propria svolta. Quello che forse non avrebbe mai immaginato è che proprio quel gesto apparentemente normalissimo ha finito per cambiargli la vita per sempre. Infatti, una volta rientrato a casa ha scoperto di aver vinto il premio “Turista per sempre”. L’uomo riceverà immediatamente 300 mila euro, poi per 20 anni percepirà 6 mila euro al mese. Infine la liquidazione degli ultimi 100 mila euro al termine del periodo indicato. Insomma il sogno di tutti: quante cose si possono fare con tutto questo denaro a disposizione? Evidentemente un’infinità. Ma certamente il suo non è un caso isolato. (continua dopo la foto)



Solo qualche mese fa aveva fatto notizia un’altra vincita sensazionale. Nel mese di giugno una persona è infatti riuscita nell’impresa di acquistare un tagliando del concorso “Turista per sempre” da 5 euro e vincere quasi 2 milioni. La straordinaria vincita è stata realizzata nella tabaccheria della stazione di Civitanova, gestita da Mario Marinelli. Il fortunato, o fortunata, ha comprato un biglietto e ha ricevuto la visita della dea bendata. Sì perché sotto c’era il premio che tutti in concorrenti sognano al momento di giocare: 300mila euro subito, poi 6mila euro al mese per vent’anni e infine, a chiudere, altri 100mila euro. In tutto un milione e 840 mila euro. Si tratta del massimo montepremi che era possibile accaparrarsi acquistando un tagliando. Il deposito del pezzo di carta vincente in una banca risalirebbe a tre settimane addietro e ciò rende ancora più difficile individuare un possibile vincitore. Tanto più che la tabaccheria della stazione civitanovese è frequentata da tantissimi pendolari. (continua dopo le foto)



 


Insomma per i vincitori di queste somme mirabolanti la vita può assumere realmente connotati diversi. Ma ci sono delle cose che non tutti sanno. Infatti se la dea bendata è cieca, lo Stato ci vede benissimo. E sfrutta la passione per il gioco d’azzardo come benzina per il motore delle proprie casse. A confermarlo è un’indagine svolta dall’Agenzia specializzata Agimeg e pubblicata dal settimanale l’Espresso. Stando ai dati raccolti, infatti, nel corso del 2015 il business di giochi e lotterie ha mosso circa 88 miliardi di euro, molto di più rispetto all’anno precedente (chiuso con 84 miliardi e 200 milioni di euro). E tra gli svaghi preferiti dagli italiani spicca il “gratta e vinci”. L’Italia è il Paese in cui si vendono più gratta e vinci al mondo: stampiamo un quinto dei biglietti di tutto il pianeta. In totale, compresi i biglietti vecchi ma ancora in voga, esistono 59 tipologie diverse di tagliando, con prezzi che vanno da 1 a 20 euro. Un giro d’affari che nel 2014 ha toccato quota 9 miliardi e 400 milioni di euro e che nel 2015 si stima intorno ai 9 miliardi. Due premi su tre, numeri alla mano, equivalgono al costo del biglietto. Una piccola gratificazione che spesso illude il consumatore e lo induce a giocare ancora, confidando nella dea bendata. Che però non può fare miracoli. Per fare degli esempi concreti: quante possibilità ci sono di grattare il premio più ghiotto (500mila euro) di un “Nuovo Miliardario”? Una su 5 milioni e 280 mila biglietti, lo 0,000013 per cento. E quante probabilità esistono di mollare tutto e diventare “Turista per sempre”? Una su 2 milioni e 880 mila, lo 0,000035 per cento. Informazioni spesso non contenute sul retro del tagliando, o riportate solo in maniera parziale. Eppure tremendamente vere.

Ti potrebbe interessare anche: Compra un gratta e vinci da 5 euro in tabaccheria, come fa spesso. Ma per questo italiano fortunato la Dea bendata aveva in serbo una sorpresa niente male. Ecco cosa gli è successo