Dopo il caso Argento-Weinstein, Lory Del Santo racconta a sua volta quell’aneddoto mai svelato prima. Protagonista un famoso regista italiano


 

Ha voluto dire la sua su quella che, considerando il grande eco sui social e le testate di tutto il mondo, è senza dubbio la vicenda del momento: gli abusi ad alcune attrici, tra le quali famosissime star di Hollywood, da parte del produttore cinematografico Harvey Weinstein, contro il quale ora sono tantissime le denunce di dive che raccontano nei dettagli le molestie sessuali subite. Lei, Lory Del Santo, ha parlato della questione ai microfoni del programma radiofonico La Zanzara in onda su Radio 24, come sempre senza peli sulla lingua. Le sue parole sono però destinate di sicuro a far discutere: “Asia Argento? – ha detto la showgirl italiana .Mi spaventa che dopo vent’anni una se ne esca con delle accuse pesanti. Se è passato tutto questo tempo puoi parlarne in modo scherzoso, non così. Per far ridere va bene, a chi non è capitato. Gli uomini ci provano, questo è chiaro: c’è chi lo fa più porcamente, c’è chi manda i fiori. Ma una può sottrarsi tranquillamente”. La Del Santo, insomma, non si è unita al coro di voci che condannano l’operato del produttore, ma piuttosto trova che il gran polverone alzatosi nelle scorse ore sia ingiustificato. (Continua a leggere dopo la foto)



“Trovo osceno – dice ancora – che tutte le attrici in blocco abbiano denunciato Weinstein. Uno schifo, una vergogna…”.  La Del Santo ha inoltre aggiunto di essere finita in una simile situazione con un “regista italiano molto famoso, deceduto”. Ecco quanto le è successo: “Apre la porta, arriviamo in una stanza e si è messo a guardare le mie foto. Non c’era nessuno, nemmeno la segretaria. Poi a un certo punto è sparito, è andato in un’altra stanza. Ero stupita. Passano alcuni minuti e mi chiama. Era nudo con addosso solo un perizoma rosso, come un tanga, con un filo rosso nella parte dietro. Era un ciccione, mi faceva ribrezzo. Pelle bianca e pelosa. Non mi ha costretto, e mi sono velocemente e gentilmente divincolata dal tentativo di abbraccio e sono andata via”. (Continua a leggere dopo le foto)



 

La Del Santo non ha specificato il nome (precisando solo che non si tratta di Fellini). Poi ha aggiunto: “Con me ci hanno provato tutti, ovunque”. Tornando su Asia Argento, infine: “Se uno ti invita a farlo va bene, se invece c’è costrizione devi denunciarlo subito. Non si può rovinare una persona dopo tanti anni che è successo. La famiglia è scioccata, i figli piccoli pure. Non lo dire quando sei una star mondiale e magari lui ti è servito pure. Quando io sono andata con uomini potenti l’ho fatto perché volevo conoscere il potere, denaro ne ho preso poco, qualche regalino”.

“Bloccati e terrorizzati. Moriremo?”. Anche Lory Del Santo e il fidanzato Marco Cucolo nell’inferno dell’uragano Irma. Cosa sta succedendo alla coppia in vacanza, diventata poi un incubo, a Miami