“Lo abbiamo visto schiantarsi in mare!”. Uno spettacolo drammatico durante un’esibizione aerea nel litorale laziale. Doveva essere una giornata di festa, invece in poco tempo si è trasformata in tragedia. Le immagini dell’impatto sono sconvolgenti


 

Una scena pazzesca. Durante un air show sul lungomare di Terracina, un velivolo Eurofighter dell’Aeronautica militare è caduto in mare. Il velivolo, un Typhoon del reparto sperimentale, era impegnato in una esibizione quando è improvvisamente collassato in mare. L’esibizione del caccia militare avrebbe dovuto precedere quella delle Frecce Tricolori e come manovra avrebbe dovuto eseguire una picchiata. Quando dal cielo si è diretto verso il basso però, invece di allinearsi al mare, ci è caduto dentro. Migliaia le persone presenti, che hanno assistito sbigottite alla scena. Tra il pubblico anche i genitori e la compagna di uno dei due piloti, Gabriele Orlando 36 anni, di Cesena che quando ha visto l’esplosione che ha preceduto la caduta nel mare, è svenuta ed è stata di corsa in ambulanza portata in ospedale. Sconosciute al momento le cause dell’incidente. La manifestazione è stata immediatamente interrotta. (Continua a leggere dopo la foto)







Secondo un testimone non si sarebbero lanciati con il paracadute, abbandonando il velivolo, i due piloti del caccia precipitato. “Il caccia stava facendo dei volteggi da solo e, arrivato quasi al termine dell’esibizione, si è schiantato in mare di punta, come se il motore avesse perso potenza. Non si è sentito un botto, ma il motore che continuava ancora a girare per un po’ quando il velivolo è finito sott’acqua”, ha raccontato uno spettatore. (Continua a leggere dopo le foto)




  


 

In questo momento sono in corso le operazioni di recupero del caccia, via terra e via cielo. Recuperato dai mezzi di soccorso il corpo senza vita del pilota del caccia militare precipitato questo pomeriggio in mare a Terracina. La vittima è il capitano Gabriele Orlandi, 36enne in forza al Reparto Sperimentale dell’Aeronautica militare italiana. Bloccato il lungomare di Terracina con transenne, nel raggio di un chilometro dal punto dell’incidente vietato a tutti passare.

Ti potrebbe interessare anche: “Ecco che siamo costrette a fare durante ogni volo”. Ryanair, dopo il caos dei voli cancellati e l’ira dei clienti, arriva la ‘soffiata’ delle hostess. “Ce lo impongono, e tocca anche agli steward”. Insomma, non è un bel momento per l’amata compagnia low cost

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it