Accoltellato alla gola e trasportato d’urgenza in ospedale il noto attore. È successo in strada, nel Beneventano. Si pensava a una rapina ma dopo ore di ricerche è stato fermato l’aggressore. I dettagli


 

Accoltellato alla gola. Questa mattina Roberto Azzurro, attore e regista teatrale napoletano di 53 anni è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Rummo di Benevento ma ora, stando agli ultimi aggiornamenti, starebbero migliorando dopo che le ferite sono state suturate con un lungo intervento chirurgico. Così si legge sul quotidiano Il Mattino che rivela anche che, dopo ore di ricerche da parte dei carabinieri, l’aggressore è stato fermato. Si tratta di un 37enne di origini brasiliane da tempo trapiantato a Benevento, dove convive con una donna sannita, che conosceva Azzurro. Sulle prime si era pensato a una rapina, a un’aggressione avvenuta nei pressi dello svincolo per Paupisi, lungo la Strada Statale 372. Per questo una serie di posti di blocco sono stati subito attivati da parte dei carabinieri del Nucleo operativo del capoluogo sannita in tutta la zona e anche fuori regione. Ma un paio d’ore dopo il 37enne è stato arrestato al termine delle indagini operate in collaborazione tra i carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Benevento, oltre che della Polstrada di Campobasso che ha bloccato l’uomo a bordo dell’auto della vittima in Molise. (Continua dopo la foto)







Stando a quanto riportato da Il Mattino, Azzurro e il brasiliano si sarebbero dati appuntamento lungo la Statale e lì, probabilmente al termine di un litigio feroce, il brasiliano avrebbe colpito alla gola Azzurro con un coltello, che però ancora non è stato ritrovato dagli inquirenti. Al momento il 37enne è rinchiuso nel carcere di Benevento con le accuse di tentato omicidio, sequestro di persona e rapina. Sulle cause dell’aggressione, però, massimo riserbo da parte degli investigatori anche se, continua l’articolo de Il Mattino, la pista passionale sarebbe quella più accreditata. Azzurro, che è stato subito trasportato dai medici del 118, intervenuti sul luogo dell’aggressione, all’ospedale Rummo, versava in gravissime condizioni. Condizioni che ora, come detto, sembrerebbero in via di miglioramento. (Continua dopo le foto)








 

Tra gli ultimi lavori dell’attore e regista napoletano da qualche anno residente a Benevento, spicca una rivisitazione de ‘La Tempesta’ di William Shakespeare, andata in scena al teatro Elicantropo di Napoli. Il direttivo di Arcigay Napoli “esprime tutta la sua vicinanza all’attore e regista Roberto Azzurro, aggredito ed accoltellato per motivi che non sono stati ancora accertati. Azzurro, da sempre vicino alla comunità lgbt napoletana, attraverso la sua arte e i suoi spettacoli ha sempre sposato la lotta contro l’omofobia ed ogni forma di discriminazione – si legge ancora in una nota – I membri dell’associazione augurano all’attore e regista una veloce e completa guarigione”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it