“Chiamate i carabinieri”. Choc in provincia di Roma: una passante nota un passeggino abbandonato al centro della piazza. Si avvicina incuriosita e scatta l’allarme. Quando i militari arrivano fanno la sconcertante scoperta


 

Notizie di questo tipo vanno sempre date, non tanto per cercare di convincere i genitori a non abbandonare i neonati al sole, perché in una società normale questo non ci sarebbe bisogno di farlo, ma quanto per sensibilizzare tutte le persone a una maggiore attenzione nel far caso a passeggini abbandonati o bambini chiusi in macchina da soli. L’ultimo caso è questo: escono per fare la spesa e lasciano il figlio di appena nove mesi sul suo passeggino al centro della piazza. Al sole e senza alcun controllo. È avvenuto a Lariano, a pochi chilometri da Roma. Alcuni passanti hanno visto il neonato sul suo passeggino e hanno allertato immediatamente i carabinieri della stazione locale. Intorno alle 11 di mattina i militari sono intervenuti in piazza Sant’Eurosia e hanno cominciato subito le ricerche dei genitori. I due, lui un operaio di 33 anni romeno e lei una 31enne casalinga di Sezze, provincia di Latina, sono stati rintracciati pochi minuti dopo in due diversi negozi a fare compere. Stando a quanto si apprende, sapete quale è stata la giustificazione dei due per la grave disattenzione? Questa… (Continua a leggere dopo la foto)







Il padre era convinto che il figlioletto fosse con la moglie, e lei che fosse con il padre. In realtà era tutto solo in piazza sotto al sole ad attendere il ritorno dei due genitori. Il piccolo è stato accompagnato in ospedale e visitato da un medico per precauzione, ma fortunatamente le sue condizioni di salute erano buone. La madre e il padre sono stati denunciati dai carabinieri per abbandono di minore. Secondo le prime ricostruzioni dei militari ad accorgersi della situazione è stata una signora, che ha spostato il passeggino all’ombra e ha avvertito un vigile urbano in servizio in piazza. L’agente della polizia locale ha poi provveduto ad avvertire i carabinieri della stazione locale. Ma questo, purtroppo, non è il solo caso di questo tipo, soprattutto d’estate… (Continua a leggere dopo le foto)








 

È successo infatti anche pochi giorni fa nel parcheggio di un iper a Curtatone, in provincia di Mantova. Come spiegano i media locali, è stato l’intervento di una guardia giurata, allarmata dal pianto della piccola, a scongiurare il peggio. La bimba, tre anni, era stata lasciata da sola in auto dalla madre in una giornata in cui le temperature massime sono arrivate a sfiorare quaranta gradi. Uno dei finestrini era leggermente abbassato in modo da far passare un filo d’aria e da permettere di udire dall’esterno le grida di disperazione della bambina ma non sufficientemente da far intervenire la guardia giurata: l’auto era chiusa e doveva essere forzata. Così sono stati allertati i carabinieri e il 118. La piccola è stata idratata e rassicurata e le sue condizioni di salute non destano particolari preoccupazioni.

 

Ti potrebbe interessare anche: Orrore al supermercato! Le telecamere della sicurezza filmano questa donna che cammina con un passeggino. E il bimbo? Quando la polizia la ferma non immaginerete mai cosa scopre

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it