Venditori in spiaggia di cocomeri, cocchi e granite… Col troppo caldo siamo abituati a usufruirne anche noi. Ma siamo sicuri di quello che mangiamo? Ecco cosa ha scoperto la polizia durante un’ultima retata


 

Occhio ai venditori ambulanti di cibo, soprattutto di questi tempi sulle spiagge italiane. Pannocchiari, cornettari, grattacheccari. E ancora venditori abusivi, vu cumpra e bibitari. È un blitz a 360 gradi quello che ha interessato le spiagge di Ostia in questo fine settimana. Una stretta che va avanti da tempo, ma che in questo fine settimana ha subito una vera e propria impennata. Gli agenti della polizia locale hanno battuto gli arenili del X municipio, con lo scopo di allontanare ogni forma di abusivismo. Ingenti i sequestri tra merce alimentare e non. Sabato sono stati sequestrati 300 chili di pannocchie a venditori con annessi carrelli di fortuna. Quello che è interessante, però, è capire il sistema e, soprattutto, quale sia la “qualità” di ciò che vendono. Diversi anche i venditori di granite fermati presso Castel Porziano: carrelli pieni di bottiglie di sciroppi (circa 200 bottiglie in totale), tutto sequestrato. Grattacheccari colpiti non solo sulla battiggia, ma anche nei loro nascondigli. Durante uno dei blitz infatti gli agenti hanno ritrovato circa 40 bottiglie di sciroppi per granite, già infestati da insetti e formiche, tutto celato all’interno della macchia mediterranea, pronti per essere serviti ai bagnanti ignari di tali condizioni igieniche. (Continua a leggere dopo la foto)



Nelle vicinanze è stato trovato un carrello maleodorante abbandonato, con all’interno blocchi di ghiaccio. Grattachecca fresca, ma soprattutto infestata da insetti e formiche. I vigili urbani tra sabato e domenica hanno fermato e controllato una quarantina di ambulanti abusivi lungo l’arenile libero di Castelporziano, tra questi anche diversi venditori di granite sequestrando carrelli pieni di bottiglie di sciroppi. Non solo. Agli abusivi sono stati sequestrati circa 300 kg di pannocchie tenute in carrelli sporchi e di fortuna. Sono stati fermati venditori di cornetti, ciambelle e bombe con crema, tutti prodotti distribuiti in spiaggia senza tracciabilità, e venditori di giocattoli, materiale elettronico privo di etichettatura CE, merce contraffatta (borse e abbigliamento vario), che operavano anche sulle spiagge libere del lungomare Duca degli Abruzzi, a Ostia Ponente, e a piazzale Magellano. (Continua a leggere dopo le foto)



 

Nella sola mattinata di domenica, infine, sono state sequestrate più di 200 tra bottiglie, lattine di birra e bibite trasportati all’interno di ghiacciaie in plastica, e poi cocco, ancora tanti blocchi di ghiaccio con altri venditori di granite. Al termine della mattinata 12 sono stati i fermati, accompagnati al gruppo X Mare per accertamenti. Vista l’affluenza di bagnanti per il grande caldo, si stima che l’attività di contrasto abbia portato nei due giorni di controlli a circa 80.000 euro di mancato guadagno x gli abusivi. Le operazioni continueranno.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Che spreco!” Ecco il nuovo fidanzato di Tiziano Ferro: i due sono stati paparazzati in occasione dell’ultimo concerto in Sicilia. Beh, diciamo che non è proprio come ci si immagina il principe azzurro. Chi è