Tromba d’aria in spiaggia: bagnanti feriti. Una domenica di paura ha sconvolto chi era andato al mare: “È andato tutto per aria, è stato terribile”. La situazione


 

Una domenica estiva molto strana. I fenomeni atmosferici delle ultime ore stanno provocando innumerevoli disagi. Nelle mattinata è stato evacuato lo stabilimento balneare l’Ultima spiaggia. Si tratta del più famoso a Capalbio, in provincia di Grosseto. Centinaia di persone sono state, infatti, fatte allontanare per il rogo che ha coinvolto la vegetazione: ettari di macchia mediterranea e si è sviluppato a Capalbio, in zona Chiarone, fra Toscana e Lazio. Nelle prime ore del pomeriggio, invece, una tromba d’aria si è abbattuta su Ostia, intorno alle 14.45, sul lungomare Amerigo Vespucci, all’altezza dello stabilimento Zenit. Tanta la paura in spiaggia, dodici i feriti, la maggior parte non gravi: due uomini hanno riportato traumi a torace e testa e sono stati trasportati in ospedale. Sul posto sono intervenute immediatamente ambulanze e Capitaneria di Porto che ha dato l’allerta agli stabilimenti adiacenti di provvedere a chiudere gli ombrelloni per evitare nuovi incidenti. Una giornata ventosa, maestrale e poi tramontana, quella sul litorale romano, che sta impegnando la Guardia Costiera con diversi interventi, di cui un salvataggio in barca anche a Fregene. (continua dopo la foto)



Il fenomeno è stato talmente tanto improvviso da cogliere del tutto impreparati i numerosi bagnanti che affollavano il litorale romano. Tutto è volato per aria: ombrelloni e sdraio sono andate per aria colpendo diverse persone. A chiamare i soccorsi sono stati i bagnanti: “All’improvviso si è alzato un vento fortissimo, non capivamo come fosse possibile perché il cielo era limpido. È stato terribile”. Quattro persone sono state trasportate in codice verde all’ospedale Grassi di Ostia, gli altri sono stati medicati sul posto. Per evitare il sovraffollamento del pronto soccorso del Grassi, al quale si sono rivolti molti bagnanti, i pazienti sono stati trasportati anche in altri ospedali. (continua dopo le foto)



 

Quattro persone sono state medicate sul posto, 2 persone con traumi cranici sono stati portati a Ostia in codice giallo, una persona con un trauma toracico è stata trasportata a Pomezia, sempre in codice giallo. Altri 3 pazienti, con leggere contusioni, sono stati portati al Sant’Eugenio di Roma in codice verde. I bagnanti dicono di non aver visto arrivare la tromba d’aria, ma che la stessa si sarebbe formata sulla spiaggia. Chi era andato al mare si è trovato di fronte ad un fenomeno atmosferico inaspettato e sconvolgente. La situazione al momento è tornata alla normalità, sebbene persista il forte vento.

Ti potrebbe interessare anche: Incendio in spiaggia. Bagnanti evacuati. È una domenica di fuoco, un vero inferno quello che ha colpito chi aveva deciso di passare una tranquilla domenica al mare. Un’alta colonna di fumo e fiamme ha bloccato anche la circolazione