“I love you… Amo solo te”. Un Lapo Elkann che sorprende tutti: lettera appassionata (e pubblica) per il suo amore infinito. Parole incredibili e piene d’emozione: “Sei la donna del mio cuore”. Ecco chi è la destinataria di questo gesto plateale


 

Una lettera d’amore di Lapo, di certo, non se la sarebbe aspettata mai nessuno. Attrazione intrinseca; passione irrefrenabile; sentimenti chiarissimi; queste solo alcune delle emozioni riportate all’interno della pubblica missiva. Poche righe ma di un’intensità fuori dalle righe, anche per uno come Lapo Elkann. Ma non pensate che sia una donna (no, neanche un uomo) ad aver incantato clamorosamente il rampollo della famiglia Agnelli. No, in effetti non è neanche una persona ma una cosa: in particolar modo un’automobile. “Quando ti guido m’incanto”. “Sei il mio amore infinito per il bello”. Sono alcune delle espressioni con cui Lapo Elkann si rivolge proprio a lei, alla Fiat 500, in una lettera d’amore dedicata alla iconica vettura che oggi compie 60 anni. Ora Lapo è impegnato su diversi fronti creativi e imprenditoriali, tra cui la nota Garage Italia Customs, ma la Fiat 500 ha ispirato il suo lavoro quando tra il 2004 e il 2007 ha fatto costruttivamente parte del team che ha portato al ritorno del nome e dell’idea della 500 nella gamma Fiat, partendo dalla concept Trepiùno (disegnata da Roberto Giolito) che venne presentata appunto al Salone di Ginevra del 2004. (Continua dopo la foto)








“Cara 500, oggi è il tuo compleanno – scrive Lapo – 60 anni, un traguardo importante per un’auto come te che, da sempre, ha un posto speciale nel mio cuore. Sei un simbolo che appartiene a tutti noi italiani, un’icona del design e un oggetto del desiderio e di ammirazione mondiale. Ogni volta che ti guido mi incanto, ogni volta che ti vedo e parlo di te è un’emozione fortissima che si ripete. Sei una delle più grandi storie di tutta l’automobile italiana e mondiale – e conclude – sei il mio amore infinito per il bello e l’unico, la donna del mio cuore. I Love You, Lapo”. Non si sentiva parlare del rampollo sin da marzo, da quando annunciò che avrebbe partecipato a Muscat, in Oman, al meeting internazionale “Mindful luxury” organizzato dal gigante dell’editoria Condè Nast. Per Elkann si è trattata della prima apparizione pubblica ufficiale dopo le disavventure americane. (Continua dopo le foto)





 

Per chi non lo ricordasse a fine novembre Lapo è stato arrestato e poi rilasciato dalla polizia di New York per aver simulato un sequestro allo scopo di ottenere dalla famiglia 10mila dollari, dopo aver speso tutto il insieme a un escort con cui avrebbe fatto due giorni di bagordi a Manhattan consumando alcol e droga. Va specificato che il procuratore di New York, in quel caso, decise di far cadere tutte le accuse nei confronti di Lapo Elkann, legate alla denuncia per il finto sequestro di fine novembre. Il rampollo di casa Agnelli rischiava da due a dieci anni. E invece eccolo, a scrivere poesie d’amore ad una macchina.

Ti potrebbe anche interessare:  “Qualcosa non torna, non è questa la verità…”. Lapo Elkann arrestato, “ecco tutti gli elementi che non quadrano”. E l’ennesimo caso che vede coinvolto il rampollo rischia di diventare un giallo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it